Elisa in concerto al Colosseo per i bambini della Siria

Elisa, in occasione dei 10 anni dall’inizio della guerra in Siria, ha cantato in un Colosseo completamente deserto.

“10 anni esatti dall’inizio della guerra in Siria- ha scritto ieri 15 marzo Elisa sul suo profilo Twitter– spezzano il silenzio per dare voce al grido di dolore dei bambini siriani, al Colosseo, patrimonio dell’umanità e simbolo di tutti i popoli”.

MyZona

La performance, realizzata il 14 marzo, ha previsto l’interpretazione del brano “Promettimi”, in cui Elisa canta “Promettimi di far entrare il sole, che asciuga le ossa e scalda bene il cuore. Anche quando vivresti solo di notte o di guai. Promettimi di non mentirti mai”.

In un’atmosfera surreale, al tramonto con solo decine di candele accese a terra, oltre a ricordare i bambini siriani ( Elisa è ambasciatrice di Save The Children) uccisi dalla folle guerra innescata dall’Isis contro il governo del Presidente Assad (solo nel 2020 sono stati 1.454 i bambini uccisi o rimasti feriti; più di 2 milioni i minori rimasti senza scuola nel Paese, e oltre 6 milioni sono a rischio fame), la cantante ha voluto riportare l’attenzione sulla situazione attuale dei lavoratori della musica e dello spettacolo, che specialmente in Francia in questi giorni stanno facendo parlare.

A completamento del “concerto” arriva il discorso dell’attrice undicenne Cristina Magnotti: “Sono una bambina senza infanzia. Io sono milioni di bambini, vittime innocenti di una guerra che oggi compie 10 anni. Sono qui a chiedervi di non dimenticarci. promettete di rompere il silenzio attorno a questa guerra”.

Da leggere anche

Federico Rapini
Nato a Roma grazie alle notti magiche di Italia 90, si laurea in Lettere con indirizzo storico all’Università di Roma “Tor Vergata”. Cresciuto tra la passione per la Roma ed i libri di Harry Potter punta ad una nuova laurea in Filologia. Ancora deve capire se essere un Grifondoro o il nuovo Totti

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli