David di Donatello, Il Traditore di Marco Bellocchio vince come Miglior Film

Il Traditore” vince il David di Donatello nella categoria “Miglior Film

La pellicola, ispirata alle vicende del criminale Tommaso Buscetta, primo pentito di mafia, che consentì ai giudici Falcone e Borsellino di comprendere l’organizzazione di Cosa Nostra e di portarne i capi in tribunale. “Marco Bellocchio è uno dei pochi registi che ancora tengono in pugno il grande schermo, con una consapevolezza profonda del vissuto cinematografico internazionale e un comando totale della propria visione personale” (MyMovies). Vince su “Il Primo Re”, “La Paranza dei Bambini”, “Martin Eden”, “Pinocchio”.

Da leggere anche

Federico Falcone
Fondatore e direttore responsabile del magazine The Walk Of Fame. Nato e cresciuto in Abruzzo, è diventato giornalista pubblicista dopo aver completato gli studi in Giurisprudenza. Appassionato di musica, cinema e teatro, avrebbe sempre voluto essere il Will Smith di Indipendence Day o, tutt'al più, Aragorn de "Il Signore degli Anelli". Vola basso.

Speciale multimedia

MyZona
spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli