Cultura, CTS chiude a riaperture graduali: preoccupano le varianti del Covid 19

Come riportato dall’AGI, svaniscono ancora una volta le speranze per i teatri e i cinema. “Il tema e’ stato affrontato nella riunione di oggi del Comitato Tecnico-Scientifico (CTS) – spiega l’Agenzia – i tecnici hanno analizzato il documento presentato dagli esercenti con le proposte di ulteriori misure di sicurezza da adottare, ma la decisione e’ stata di non avallare l’apertura a causa della delicata situazione epidemiologica.

Leggi anche: The Walk of Fame presenta “S.O.S Sold Out?” il reportage sui lavoratori dello spettacolo

MyZona

“L’orientamento nelle scorse settimane – apprende l’AGI – era per iniziare ad affrontare l’argomento pianificando una fase di riaperture graduale, con vari step e in base ai valori epidemiologici delle diverse aree. Ma la situazione viene vista ora con piu’ preoccupazione soprattutto a causa delle varianti sempre piu’ diffuse, tanto che secondo gli esperti (CTS) in questa fase le misure in vigore vanno rigorosamente rispettate, se non addirittura inasprite.”

Fonte AGI

Leggi anche: Luigi Tenco, l’amico Patruno rivela: “Nessun suicidio, è stato assassinato”

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli