“La Campania è teatro, danza e musica”: un’estate con oltre 700 spettacoli

Saranno 700 gli spettacoli e 49 i palchi in 30 comuni della Campania che saranno allestiti dal 28 maggio a ottobre 2021 organizzati da“La Campania è teatro, danza e musica”.

Un progetto – ideato dalle imprese dell’Artec (per il teatro) e di Sistema MeD (per la musica e la danza) – che vede una straordinaria e accurata programmazione di eventi, realizzata attraverso l’uso di fondi ordinari stanziati dalla Regione Campania e dal Mic (Ministero della cultura).
“Bisogna riconoscere – sottolineano i presidenti Lello Serao (ARTEC) e Gabriella Stazio (Sistema MeD) l’impegno profuso dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e dal Ministro Dario Franceschini nel sostenere l’intero comparto dello spettacolo in questa congiuntura così complessa, mantenendo inalterati i finanziamenti ordinari alle strutture di produzione e distribuzione, nonché alle migliaia di lavoratori bloccati dalla pandemia. Naturalmente faremo la nostra parte, come sempre e uniti più di prima in questa ripartenza, trasformando in cultura e spettacolo sia l’investimento pubblico che le economie proprie di alcune strutture così da rimettere in funzione il settore e riallacciare il rapporto sospeso con il pubblico”.

MyZona

Una programmazione complessa e diversificata che unisce in un obiettivo comune l’azione di festival storici, rassegne, residenze artistiche, progetti formativi e proposte di spettacolo create ex novo per l’occasione.

“Un investimento di oltre 3 milioni di euro che mette a sistema le risorse erogate dalla Regione Campania e dal Ministero – sottolineano Serao e Stazio – per garantire più di 2.800 assunzioni, innanzitutto, e per offrire cultura e spettacolo a tutti, dal pubblico abituale ai turisti delle nostre città”.

Alessandro Haber, Michele Serra, Ascanio Celestini, Enzo Moscato, Isa Danieli, Enrico Ianniello, Sergio Rubini, Peppe Servillo, Raiz e Radicanto, Mariano Rigillo, solo per citare qualche nome, si aggiungono a centinaia di giovani attori, musicisti e danzatori impegnati in un’azione di promozione culturale e di rilancio occupazionale finora senza precedenti nel nostro Paese.

Il costo dei biglietti varia da 3,00 a 15,00 euro. Nel rispetto delle norme di sicurezza i posti a sedere sarano limitati. La prenotazione è obbligatoria ed è possibile effettuarla direttamente presso i siti web delle varie strutture organizzatrici. Il calendario sarà costantemente aggiornato e disponibile sui siti ufficiali: www.lacampaniae.it e www.scabec.it.

di Teresa Uomo

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli