Beavis and Butt-Head, il cartone culto sta tornando per la gioia di metallari e nerd

Tutt’a un tratto, per la felicità di metallari, rocker, nerd e appassionati del culto anni ’90, il 2020 ha improvvisamente senso. Beavis and Butt-Head stanno tornando. I due inseparabili amici, resi famosi dalle loro orrende – ma quanto mai divertenti – risate e dalle t-shirt di Metallica e Ac/Dc, fanno presto il loro come back sul grande schermo. Ad annunciarlo è stata la Comedy Central che ha svelato di aver raggiunto un accordo con Mike Judge, vincitore dell’Emme Award, per dare nuova linfa vitale al cartone. I due dovranno scontrarsi con un nuovo mondo, una nuova generazione di adolescenti e chissà, magari indosseranno altre magliette.

Sappiamo che la produzione ha previsto due stagioni. Beavis and Butt-Head possono tranquillamente essere annoverati nell’ambito dei personaggi culto e della cultura pop. Ironici, spesso satirici ai limiti della cattiveria, sboccati, insomma…dei veri metalkids. onosciuto per affrontare le questioni sociali tra cui l’obesità adolescenziale, i diritti dei lavoratori e le tendenze dei media, lo spettacolo si è collegato a un’intera generazione, rivendicandosi come una delle serie più innovative dello zeitgeist moderno.

MyZona

Il cartone, per alcuni più identificabile come sitcom, andò in onda dall’8 aprile del 1993 al 28 novembre 1997, più una breve parentesi nel 2011 con nuovi episodi. Nel 1996, invece, fu realizzato anche un film, dal titolo “Beavis and Butt-Head alla conquista dell’America”.

Da leggere anche

Federico Falcone
Fondatore e direttore responsabile del magazine The Walk Of Fame. Nato e cresciuto in Abruzzo, è diventato giornalista pubblicista dopo aver completato gli studi in Giurisprudenza. Appassionato di musica, cinema e teatro, avrebbe sempre voluto essere il Will Smith di Indipendence Day o, tutt'al più, Aragorn de "Il Signore degli Anelli". Vola basso.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli