Connect with us

News

Addio a Luis Sepúlveda: lo scrittore cileno aveva 70 anni

Antonella Valente

Published

on

Il mondo intero piange la scomparsa dello scrittore cileno Luis Sepúlveda, ricoverato dalla fine di febbraio in un ospedale di Oviedo dopo aver contratto il Covid – 19.

L’autore de «La gabbianella e il gatto» non ce l’ha fatta: nato a Ovalle nel 1949, era noto anche come attivista per i diritti civili nel suo Paese. Aveva lasciato il Cile dopo l’incarcerazione subita da parte del regime di Augusto Pinochet. Sepulveda è stato autore di oltre venti romanzi, libri di viaggio, sceneggiature e saggi.

Il vecchio che leggeva romanzi d’amore, il romanzo d’esordio, ripercorre i sette mesi nella foresta amazzonica in compagnia degli Indios Shuar. Un’avventura nata dopo che, negli anni Settanta, espulso dal Cile, si unì all’Unesco per studiare l’impatto della civilizzazione sulle popolazioni native. Poco dopo arrivò Il mondo alla fine del mondo, reportage della sua esperienza con Greenpace negli anni Ottanta, fra inseguimenti, lotte contro i pescatori giapponesi e incontri con le balene.

La militanza politica scelse di raccontarla solo qualche tempo dopo, in La frontiera scomparsa, dando voce a un prigioniero cileno che fugge dalle prigioni di Pinochet superando Argentina, Bolivia, Perù, Ecuador e Colombia, sino a Panama e infine in Spagna. Per scoprire la sua storia d’amore, travolgente e bellissima, con la poetessa Carmen Yáñez, basta leggere La lampada di Aladino. Fra le pagine la storia di due giovani che partecipano alle lotte del movimento studentesco negli anni della dittatura di Pinochet. Una relazione raccontata anche in Un nome da torero, con protagonista un ex guerrigliero cileno.

Fra i suoi capolavori anche Diario di un killer sentimentale e Incontro d’amore in un paese di guerra.

Laureata in Giurisprudenza e Giornalista Pubblicista dal 2018, ama il teatro, il cinema, l'arte e la musica. Appassionata di recitazione, si diletta a salire su un palco di tanto in tanto. In altre sedi, anche Avvocato.

News

Paul McCartney pro vaccino: “Lo riceverò appena possibile, invito tutti a farlo”

Redazione

Published

on

Classe 1942, Paul McCartney è nel terzo gruppo di persone che riceverà il vaccino e che ha detto che crede che il vaccino offrirà una via d’uscita dal futuro incerto e dubbioso dovuto alla pandemia di Covid-19.

E’ quanto riferisce il quotiano inglese The Sun. Alcuni stralci dell’intervista all’ex Beatle: “Il vaccino ci farà uscire da tutto questo. Penso che ne usciremo, so che ne usciremo, e il vaccino è una grande notizia. Lo riceverò non appena mi sarà permesso. Invito tutte le persone a fare la stessa cosa.”

Leggi anche: Gli Aborym svelano Hostile: “Per la prima volta abbiamo scritto il disco da band”

In riferimento ai “no-vax”, Paul McCartney ha precisato: “Tempo fa c’erano alcune persone contrarie ai vaccini e questa era una posizione giusta, era la loro scelta. Tuttavia, con internet si diffondono idee confuse che possono essere fuorvianti che possono indurre alcune persone a non volersi vaccinare. Questa è una reazione da combattere se si vuole vincere la pandemia.”

Leggi anche: Per i fan dei The Beatles in arrivo il film/documentario targato Peter Jackson

Continue Reading

News

TWOF Week, il meglio della settimana su Radio Terapia

Fabio Iuliano

Published

on

Hai perso il meglio della settimana su The Walk of Fame? Puoi riviverlo grazie a TWOF Week, il format trasmesso da Rt RadioTerapia ogni mercoledì alle 18 e in replica dal giovedì alla domenica alle 11.30.

La proclamazione di Procida come capitale della cultura 2022, l’omaggio a Chris Cornell e la parata di star in Campidoglio per l’Inauguration Day di Joe Biden, con uno sguardo a Sanremo, sono alcune delle news pubblicate in questi giorni e riportate su TWOF Week. Spazio anche al cantautorato emergente con No Lodo e il suo primo singolo “Umana Follia”.

Leggi anche: Quella volta in cui George Orwell incontrò Ignazio Silone

Continue Reading

News

Inauguration Day: anche Springsteen, Foo Fighters e Jon Bon Jovi tra i protagonisti

Fabio Iuliano

Published

on

Manca ormai pochissimo all’Inauguration Day del 20 gennaio che celebrerà l’insediamento alla Casa Bianca di Joe Biden e Kamala Harris. Un’occasione che chiama a raccolta lo star system statunitense a partire dall’inno nazionale Star-Spangled Banner affidato a Lady Gaga e all’intrattenimento musicale che vedrà in scena Jennifer Lopez. L’appuntamento rientra nelle celebrazioni organizzate dal Presidential Inaugural Committee per festeggiare in sicurezza ai tempi del Covid. Quest’anno, del resto, non è previsto ballo ufficiale o salone delle feste. Giuramenti e parate saranno senza pubblico, anche a causa della minaccia aggiuntiva del terrorismo interno.

Leggi anche: Il grande cuore di Bruce Springsteen e Jon Bon Jovi: un concerto per raccogliere fondi contro il Coronavirus

Tra i protagonisti della giornata anche Tom Hanks che condurrà lo speciale tv: un programma chiamato “Celebrating America” e sarà trasmesso dai maggiori network americani come Abc, Nbc, Cbs, Msnbc e Cnn. L’attore premio Oscar di Philadelphia e Forrest Gump avrà tra gli ospiti artisti come Bruce Springsteen, Demi Lovato, Justin Timberlake, Ant Clemons e Jon Bon Jovi che ha accompagnato Biden in alcune tappe della sua campagna elettorale.

Leggi anche: Bruce Springsteen dedica American Skin a George Floyd: “Ancora schiavismo negli Usa”

Su Instagram, Timberlake ha annunciato che durante lo show presenterà la sua nuova canzone scritta proprio con Clemons, dedicata alla tragedia del Covid e intitolata “Better Days”: “Ci vorrà molto tempo per riparare, sciogliere i nodi e ricostruire questo Paese – ha scritto il cantante sotto il video che anticipa la canzone -. Ma spero che adesso, nonostante i quattro anni che abbiamo passato, siamo sulla strada giusta”.

Leggi anche: Lady Gaga si scaglia contro Donald Trump: “fallito, pazzo e razzista”

Oltre a Springsteen interverranno alle celebrazioni anche John Legend e i Foo Fighters. Le attrici Eva Longoria e Kerry Washington avranno ruoli nel programma. Tra i protagonisti della giornata anche Whoopi Goldberg, Darren Criss, Cristela Alonzo, Nick Dodani.

Continue Reading

In evidenza