Addio a Claudio Sorrentino: voce di John Travolta e Mel Gibson. Il ricordo del collega Luca Ward

È di ieri le sera la triste notizia. Il mondo del cinema e del doppiaggio italiano ha perso un’importantissima figura: Claudio Sorrentino. Colui che diede la voce, tra i tanti, al celebre John Travolta, Mel Gibson, Bruce Willis e persino a Richard “Richie” Cunningham in Happy Days. Claudio era stato colpito dal covid e poi ricoverato in una clinica a Roma, dove è poi deceduto all’età di 75 anni.

Classe 1945, il noto doppiatore ed attore iniziò fin da bambino a recitare. Il teatro fu il primo trampolino di lancio a soli 9 anni. In particolare sono da ricordare le collaborazioni con le compagnie teatrali Brignone-Santuccio, Morelli-Stoppa, quella di Eduardo de Filippo e quella di Rossella Falk. L’attività di doppiatore, invece, subentrò a metà degli anni Cinquanta. Con essa anche il ruolo di presentatore Tv tra gli anni Settanta e Ottanta. Tra i programmi più importanti ricordiamo Blitz, Domenica In e l’indimenticabile Tandem con Fabrizio Frizzi.

MyZona

Tuttavia è con il doppiaggio che Claudio Sorrentino si fece conoscere in tutta Italia. Grazie a lui molte celebrità di Hollywood sono diventate celebri nel nostro paese. A cominciare dai già citati John Travolta in Pulp Fiction, Bruce Willis in Die Hard – Duri a Morire, Sylvester Stallone in Cop Land, Willem Dafoe in La tentazione di Cristo. E poi ancora Mickey Rourke, Gérard Depardieu, Daniel Day-Lewis e Russell Crowe. Un’attività instancabile e molto prolifica grazie alla quale vinse numerosi premi e riconoscimenti. Nel luglio 2010 ricevette il Leggio d’oro alla carriera e il Premio della Critica. E nel 2012 un altro Premio della Critica e il Leggio d’oro per la direzione del doppiaggio.

Sorrentino è stato inoltre tra i fondatori del Segretariato Sociale della Rai e presidente dell’ Associazione Attori Doppiatori Italiani Riuniti dal 1994 sino alla scomparsa.

Diverse sono state le reazioni del mondo del cinema e del doppiaggio. Tra le più tenere quella del suo collega Luca Ward, che su Facebook ricorda così l’amico scomparso:

Abbiamo perso Claudio Sorrentino. Indimenticabile la sua professionalità, la sua ironia. I doppiaggi di Mel Gibson e John Travolta (tra gli innumerevoli) resteranno nella storia. Sei grande Claudio!

Ward ha condiviso anche un aneddoto riguardo il doppiaggio di Pulp Fiction, dove sia lui che Sorrentino prestavano la voce a Samuel L. Jackson e John Travolta:

Eravamo insieme a produrre un vero capolavoro di uno dei mestieri più difficili.
Doppiare quel film è stata una impresa impossibile.
Uscivano dalla forza di Claudio battute che mi lasciavano a bocca aperta.
Per i giovani Attori: andate a riascoltare le sue interpretazioni, può aiutarvi a capire cosa significhi “lasciare il segno” per diventare unici e immortali.
Ti abbraccio forte Claudio

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli