Ticket to Ride a Spazio Rimediato, parole e musica aspettando il Natale

Nuovo appuntamento della stagione “Tutto il superfluo necessario 2021” di Spazio Rimediato. Sabato 11 dicembre è in programma “Ticket to Ride”, un viaggio in parole e musica, aspettando il Natale.

Alla fine del 2020, Radio L’Aquila 1 ha lanciato il format “Ticket To Ride – canzoni in viaggio”, programma di approfondimento tra musica e letteratura.

MyZona

Ogni settimana è stato affrontato un tema diverso legato al viaggio, all’andare, alla scoperta. Un percorso declinato in canzoni (trasmesse dallo studio o suonate dal vivo) e accompagnato da riflessioni, spunti letterari classici e contemporanei. Sono stati affrontati temi come incontro, spiritualità, macerie e rovine, labirinti, oceani, orizzonti, boschi e montagne.

“Ticket to Ride” ora approda in teatro, con un reading in musica in programma sabato 11 dicembre (ore 19 con replica alle 21) a Spazio Rimediato, teatro off dell’Aquila. Il tema scelto è quello del Natale, con un percorso che rende omaggio ad alcune opere o pellicole simbolo del periodo: parliamo di A Christmas Carol, La vita è meravigliosa, Nightmare Before Christmas, ma anche del Grinch, film-parodia di tutte quelle persone che non sopportano tutto questo affannarsi dietro a regali, pranzi, letterine, decorazioni e pacchetti.

Ma se tutte queste persone un po’ Grinch, volessero solo ricordarci la vera essenza del Natale? C’è ancora tempo per un piccolo omaggio a Eduardo De Filippo e al suo Natale in casa Cupiello, in un percorso che non può prescindere da Una poltrona per due.

“Ticket to Ride”, da un’idea di Gioacchino D’Annibale, è una produzione di Spazio Rimediato con testi di Giuseppe Tomei, per la regia di Roberto Ianni. In scena Antonella Finucci, Valeria Valeri Luca Centi Pizzutillo. Musiche a cura di Fabio Iuliano (chitarra e voce), insieme ai violinisti Alessandra Chiarelli Andrea Petricca. Supporto tecnico di Federico Etere.

Caminante, caminante, no hay camino, se hace camino al andar – Viandante, sono le tue impronte, il cammino, e niente più, viandante, non c’è cammino, il cammino si fa andando”. Un viaggio attraverso esperienze e percorsi letterari e musicali. Un viaggio in cui ci si scopre uguali e diversi allo stesso tempo.

Da leggere anche

Fabio Iulianohttp://www.fabioiuliano.it
Giornalista, docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e il Centro (testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale). In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Come blogger, oltre ad aver seguito vari eventi sportivi internazionali, dalle Universiadi (in Europa e in Asia) alla Race Across America – la folle corsa ciclistica da un capo all’altro degli Stati Uniti – ha condotto alcune inchieste sull’immigrazione con reportage in Italia, Romania e Marocco. Nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Polidoro. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz” (Aurora edizioni), l’anno successivo Lithium 48, sempre per la stessa casa editrice.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli