Targa Tenco 2020, trionfano Brunori Sas, Tosca e Paolo Jannacci

“Cip” di Brunori Sas vince la Targa Tenco 2020 per il miglior disco in assoluto. Il successo era nell’aria. L’album, uno dei più attesi dell’ultimo anno è stato apprezzatissimo dal pubblico tricolore che, in questi mesi, ne ha riconosciuto il valore. Il premio, riconoscimento dedicato alla migliore canzone d’autore italiana, ha visto il duplice trionfo di Tosca che ha portato a casa due premi: Miglior canzone (“Ho amato tutto”) e Miglior album (“Morabeza”).

Migliore Opera Prima è andato a “Canterò” di Paolo Jannacci, figlio dell’indimenticabile Enzo. A Napoli 1534 va il premio come Miglior album. La Targa Tenco Album collettivo a progetto hanno ottenuto l’ex aequo «Note di viaggio – Capitolo 1: Venite avanti… » e «Io credevo. Le canzoni di Gianni Siviero». Le Targhe Tenco saranno consegnate il prossimo novembre, al Teatro Ariston di Sanremo, durante la rassegna della Canzone d’autore , sperando ovviamente che tutto proceda per il verso giusto.

MyZona

Premio Tenco 2020: i vincitori

Miglior disco: Brunori Sas – “Cip”
Miglior disco d’esordio: Paolo Jannacci – “Canterò”
Miglior canzone: Tosca Donati – “Ho amato tutto”
Miglior Compilation: Francesco Guccini – “Note di viaggio n.1”

Da leggere anche

Federico Falcone
Fondatore e direttore responsabile del magazine The Walk Of Fame. Nato e cresciuto in Abruzzo, è diventato giornalista pubblicista dopo aver completato gli studi in Giurisprudenza. Appassionato di musica, cinema e teatro, avrebbe sempre voluto essere il Will Smith di Indipendence Day o, tutt'al più, Aragorn de "Il Signore degli Anelli". Vola basso.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli