Suoni e racconti in streaming per resistere: ecco radio MusicAq

Una web radio per condividere suoni e storie di musica dalle case di una città come L’Aquila che da 11 anni sta vivendo le sue zone rosse. Ecco Radio MusicAq, disponibile in streaming sulla web-app ufficiale.

“Per una precisa scelta editoriale”, viene spiegato, “in questi giorni abbiamo evitato di parlare di Coronavirus perché è un argomento sul quale non abbiamo nessuna competenza e, quindi, non azzardiamo nessuna affermazione. Riteniamo di poter assolvere meglio al nostro ruolo nella collettività limitandoci a trattare la materia che più conosciamo e pratichiamo: la musica. E ciò anche a costo di una minore visibilità, dato che il Covid-19 ha dimostrato di saper circolare sui social molto più rapidamente che tra le persone, spesso con effetti ugualmente devastanti”.

MyZona

“Detto ciò”, si legge ancora, “la necessità di frequentare più assiduamente le mura domestiche, suggerita dal buonsenso prima di essere imposta dalla legge sull’emergenza, e l’annullamento di molti eventi musicali in programmazione, di cui ci rammarichiamo pur reputandola una scelta responsabile, ci hanno spinto ad anticipare il lancio della nostra nuova ambiziosa iniziativa, che da oltre un anno stiamo sperimentando su Worldwide Open Music: la radio”.

Di qui l’appello alla partecipazione dei musicisti, invitati a fornire materiale audio o video.

https://www.facebook.com/fabio.iuliano1978/posts/10219778519760730?xts[0]=68.ARDoWRLpqzRAQtUkKYL6Rm9blDdcj1BhDrdi3-6Wo0rr9dQs83mnDRkj0wXeE7BrcC0kSkDRSYoE3HIaNzT6sfZQP4VEVqM-P98cjAbl0Qw7nP9Hm8XwcTRYHrUd4poFNOzgkCVaqpYJVdjgvOHviV18mdWj0QbpGsDgcsjMzuR7buU2nmrwBwrXSSQFjGej1_CvEQmKKEa7718Xug&tn=-R

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli