#soloalcinema: arrivano le Notti Bianche del Cinema italiano

Alice nella città, Anica e Anec tra le associazioni di categoria, gli artisti di U.N.I.T.A. e quelli di 100autori, insieme alla Fondazione Accademica del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, tutti uniti a sostegno del Cinema italiano. Cineasti, sceneggiatori, esercenti, critici cinematografici e distributori lanciano l’iniziativa #soloalcinema per richiamare l’attenzione del pubblico italiano, in occasione di un evento unico nel suo genere, pensato appositamente per accompagnare la riapertura delle sale cinematografiche italiane.

Da Milano a Napoli e da Torino a Roma, fino a Palermo e Bologna, con Bari e Livorno, arrivano le Notti Bianche del Cinema. È così che gli organizzatori hanno chiamato la festa cinematografica che, insieme alla campagna #soloalcinema, animerà le notti estive italiane. Una non-stop cinematografica di 48 ore con una programmazione ad hoc ed un unico e agevolato biglietto d’ingresso per accedere, attraverso un percorso dedicato, ad anteprime, incontri, dibattiti ed eventi speciali con gli addetti del settore.

MyZona

L’obiettivo delle Notti Bianche del Cinema è quello di rilanciare il settore, attraverso l’incontro tra cultura e cittadinanza attiva. Un faro puntato su un mondo, quello del Cinema, già fortemente destabilizzato e così ulteriormente danneggiato dall’anno appena trascorso. Recuperare gli spazi perduti, quindi. Recuperare la socializzazione e dimostrare che il cinema sul grande schermo è tutt’altro che morto.

Il cinema guarisce. Il cinema fa bene. Ritroviamoci al cinema”. È lo slogan di Vittoria Puccini, presidente di U.N.I.T.A., che assieme ad artisti del calibro di Pierfrancesco Favino, Vinicio Marchioni, Elena Sofia Ricci, Beppe Fiorello, Edoardo Leo, Sabina Guzzanti e tanti altri, si fa portavoce dell’iniziativa. Il programma completo dell’evento sarà svelato nel corso di una conferenza stampa il prossimo 25 maggio.

Di seguito le dichiarazioni dei promotori. Le parole di Roberto Andò, portavoce del sindacato di registi e sceneggiatori italiani 100autori: “La pandemia ha inflitto alla cultura un colpo micidiale. La ripartenza non può non passare attraverso il cinema. La sala verrà celebrata in un’occasione pensata per tutti, giovani, famiglie e quegli appassionati che non riescono a stare lontani dal grande schermo. Questa importante iniziativa serve a riallacciare il filo con gli spettatori”.

Gli fa eco Luigi Lonigro, Presidente Nazionale Distributori ANICA, che dichiara: “Le Notti Bianche rappresenteranno una specie di semaforo verde per l’industria theatrical dato che potranno realizzarsi nel momento in cui non ci sarà più alcuna limitazione alla libera circolazione delle persone e all’apertura dei locali di spettacolo e perché vedranno una copertura nazionale pressoché totale e che andrà a coinvolgere tutte le tipologie di esercizio. Una grande “festa della liberazione del cinema” a cui i distributori italiani parteciperanno con grande entusiasmo e che coinvolgerà tutta l’industria a partire dalle sale cinematografiche e gli spettatori”.

Ed ancora Mario Lorini, Presidente di Anec: “Il cinema riparte con gradualità, ma con grande determinazione. Le prossime settimane saranno decisive, con gli auspicati allentamenti delle misure e con i dati sulla pandemia. Le Notti Bianche del cinema, iniziativa promossa e coordinata da Alice nella Città, può essere davvero il momento centrale per il salto di qualità del processo di ripartenza. Una festa di 48 ore dove enfatizzare la partecipazione di tutta l’industria del cinema al ritorno del pubblico in sala, tra nuove uscite, eventi, promozioni e il coinvolgimento di artisti e talent del cinema italiano, che unito, mette insieme tutta la propria forza per riportare la socialità e l’aggregazione come componente essenziale della unicità della visione di un film su grande schermo”.

Non manca il sostegno della Fondazione Accademia del Cinema Italiano che, nella persona di Piera Detassis, Presidente Fondazione Accademia del Cinema Italiano, rincara: “Il David di Donatello e l’Accademia del Cinema Italiano sono stati sempre vicino alle sale, ai protagonisti e ai lavoratori del cinema in questo lungo difficile inimmaginabile silenzio del grande schermo. La collaborazione con Alice nella città è accesa da tempo e recentemente per arricchire ancor più il percorso nelle classi del David Giovani. Non vediamo l’ora di celebrare e festeggiare la passione per la sala e i film, in cui non abbiamo mai smesso di credere, supportando il lavoro e condividendo le emozioni delle Notti Bianche del cinema. Sarà la festa che tutti gli appassionati aspettano…”.

Chiudono Gianluca Giannelli e Fabia Bettini, Direttori artistici di Alice nella Città: “È facile creare una scintilla, l’importante è che quella scintilla possa accendere un fuoco. Per questo la riapertura nazionale delle sale sarà un momento di socialità straordinario, per ricostruire un’identità collettiva. Ci restituisce un senso di appartenenza rappresentato dall’accensione contemporanea di tante scintille. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza una rete di persone unite dalle stesse passioni che da gennaio stanno dedicando il loro tempo per costruire in sicurezza, un appuntamento fuori dalla norma, eccezionale come i tempi che stiamo vivendo”.

Photo by Karen Zhao on Unplash

Da leggere anche

.
.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli