Renzo Arbore nominato Cavaliere di Gran Croce al Merito della Repubblica Italiana

Un Renzo Arbore visibilmente emozionato ha ricevuto ieri, dalle mani del presidente della Repubblica Sergio Matterella, la prestigiosa onorificenza di Cavaliere di Gran Croce. Un riconoscimento che sa tanto di celebrazione nei confronti di una carriera straordinaria avviata da giovanissimo e che lo ha spinto a cimentarsi nei vari campi dell’intrattenimento, da quello musicale a quello radiofonico, da quello televisivo a quello cinematografico.

Renzo Arbore, foggiano classe 1937, è stato regista e attore, compositore e sceneggiatore, lasciando indelebile la sua impronta di entusiasmo e vitalità. “In tutta la mia vita ho venduto parole, per questa benemerenza per la prima volta non ne ho avute. Non avere haters di questi tempi è una benedizione, siamo in un mondo così diviso che mettere d’accordo tutti è un po’ un miracolo. Questo mi sprona ad andare avanti”, ha detto all’ANSA.

MyZona

Foto presa dal profilo Twitter del Quirinale

Leggi anche: Democratizzare l’arte attraverso l’acciaio: la rivoluzionaria mostra di Jeff Koons a Firenze

Articolo precedente“The Illusionist”: Edward Norton nel thriller di Neil Burger
Articolo successivoSusanna Petruni, la vocazione di essere madre e giornalista
Fondatore e direttore responsabile del magazine The Walk Of Fame. Nato e cresciuto in Abruzzo, è diventato giornalista pubblicista dopo aver completato gli studi in Giurisprudenza. Appassionato di musica, cinema e teatro, avrebbe sempre voluto essere il Will Smith di Indipendence Day o, tutt'al più, Aragorn de "Il Signore degli Anelli". Vola basso.