Prison Break, nuove conferme per la nuova serie

Era il 2017 quando l’ultima puntata di “Prison Break” andò in onda. Cinque stagioni che hanno lasciato il segno. Michael Scofield e Lincoln Burrows da allora sembrano continuare ad essere in fuga. Ma dai fans.

Anni e anni di voci, fake news, smentite, falsi trailer. Fino alla doccia fredda di Wentworth Miller, attore protagonista della serie, che nel 2020 sottolineando il suo orientamento omosessuale dichiarò che non avrebbe più interpretato personaggi etero: “Sono fuori. Da PB. Ufficialmente. Non per l’ingerenza dei social media (anche se questo è il problema). Semplicemente non voglio interpretare personaggi etero. Le loro storie sono state raccontate (e raccontate). Così, non ci sarà più Michael. Se siete fan dello show, e speravate in altre stagioni, capisco che questa sia una delusione. Mi dispiace. Se sei infastiditi perché vi siete innamorato di un uomo etero immaginario interpretato da un vero gay… Questo è un problema vostro”.

Una decisione forte presa probabilmente anche dopo un outing difficile e anni di bullismo subito.

Al di là delle considerazioni personali la scelta di Miller pose fine ad una delle serie più riuscite e seguite. Una di quelle serie capace di tenere incollati agli schermi sebbene le critiche ricevute in particolare dalla terza stagione.

Le prime due stagioni, infatti, rimangono insuperabili e ancora oggi in streaming sono gettonatissime.

Le voci per una nuova stagione si rincorrono dal 2017 quando i dirigenti della Fox Gary Newman e Dana Walde non chiusure alla possibilità. Ad alimentare le speranze arrivarono le parole dell’altro protagonista Dominic Purcell che nel dicembre dello stesso anno dichiarò che i lavori per i nuovi episodi erano già cominciati.

Da allora non ci sono più state reali conferme né immagini che potessero confermare alcunché.

Le nuove notizie che giungono, e che sembrano avere reali fondamenta, sono quelle del sito di notizie americano Deadline che riporta come il servizio streaming Hulu (la cui offerta, in Italia, è appannaggio di Disney+) sta collaborando con il co-ideatore di Mayans M.C. Elgin James allo sviluppo di una “nuova interazione” di Prison Break.

Non ci sono molti altri dettagli se non che dovrebbe essere ambientata negli anni subito successivi all’ultima stagione in cui i protagonisti scapparono da Ogygia, carcere dello Yemen. La nuova serie Prison Break nascerebbe dall’accordo di James con 20th Television, una parte dei Disney Television Studios, che ha prodotto l’originale e funge da studio per la nuova propaggine. James è produttore esecutivo insieme al creatore/produttore esecutivo di Prison Break Paul Scheuring e ai produttori esecutivi della serie originale Dawn Olmstead, Marty Adelstein e Neal Moritz.

Articolo precedenteCarne et Ossa, al Sulmona International Film Festival arriva il film sulla “Corsa degli Zingari” di Pacentro
Articolo successivoBon Jovi, Sambora non smentisce i rumors sulla reunion
Nato a Roma grazie alle notti magiche di Italia 90, si laurea in Lettere con indirizzo storico all’Università di Roma “Tor Vergata”. Cresciuto tra la passione per la Roma ed i libri di Harry Potter punta ad una nuova laurea in Filologia. Ancora deve capire se essere un Grifondoro o il nuovo Totti