Andy Warhol, Jasper Johns e Robert Rauschnberg nella nuova collezione di Oliviero Toscani

A Natale regala Warhol o preferisci Robert Rauschenberg o forse Jasper Johns?

O tutti e tre insieme. Puoi. In più Oliviero Toscani ti regala una foto. Davvero, sarà che è Natale. Oliviero Toscani Bazaar ha aggiornato il catalogo online e, fino al 31 dicembre 2020, presenta cinque nuove serie. I protagonisti sono: Andy Warhol, Jasper Johns e Robert Rauschenberg.

MyZona

Trittici fotografici, firmati da Oliviero Toscani, dedicati a tre giganti dell’arte, tratti da reportage realizzati negli anni Settanta, a New York, per “Vogue”. Una fotografia è una testimonianza, una prova di un determinato momento, questo vale per tutti e soprattutto vale quando i protagonisti sono persone che hanno moltissimo da raccontare e, ancora di più, quando vengono ritratti nel loro mondo, immersi nel loro spazio.

Un’espressione seria, un’altra ancora più determinata poi, subito dopo, un sorriso da ragazzino, una posa da pin up e, un istante dopo, un cane in braccio, ecco Andy Warhol. Lo studio di Jasper Johns, l’ordine, a cosa stava lavorando in quel momento, quanti e quali oggetti? La grande chiesa sconsacrata di Lafayette Street, un bimbo e tre cani intorno a Robert Rauschenberg, un bicchiere tra le mani, i lavori più recenti al muro e tutta quella luce.

In più è Natale e siamo tutti più buoni, persino Oliviero Toscani. A ogni acquisto all’interno del Bazaar (superiore a 500 euro) corrisponde un regalo: una delle fotografie icone del mondo di Toscani: il Babbo Natale, immagine protagonista di una campagna Fiorucci del 1975. Oliviero Toscani Bazaar, a cura di Nicolas Ballario: oltre alla nuova serie dedicata all’arte con 5 trittici, più di 100 fotografie, 4 formati, 4 prezzi (dai 250 ai 550 euro), una firma (una volta acquistata l’immagine arriva firmata), tiratura aperta (sempre). Se vi sembra un’operazione democratica, lo è. Se vi sembra una buona occasione, anche.

Se vi sembra il primo shop on line di un fotografo di chiara fama, pure. Le foto a disposizione vengono aggiornate, periodicamente. Buon divertimento e, se non fossimo stati abbastanza chiari, questi sono i più classici “consigli per gli acquisti”.

Andy Warhol, 1975 I ritratti ad Andy Warhol sono stati scattati per un servizio di moda, poi pubblicato su “Vogue”, nel suo studio di Canargie Hall a New York, a metà anni Settanta. Warhol si era vestito con abiti che non avrebbe mai indossato, era come un travestimento che lo divertiva molto. Quando, qualche tempo dopo, venne in Italia, disse a Toscani che la gente per strada lo riconosceva perché lo aveva visto su “Vogue”. Jasper Johns, 1971 Toscani ha fotografato Jasper Johns nel suo studio a Bowery Street nel 1971, a New York. Jasper era particolarmente di buonumore quel giorno perché il figlio della sua cameriera correva come un matto e gli metteva allegria. Il servizio fotografico fu pubblicato su “Vogue”.

Robert Rauschenberg, 1971 L’incontro tra Rauschenberg e Toscani avviene nel studio dell’artista a New York, a Lafayette Street nel 1971. Era una vecchia chiesa sconsacrata e il fotografo ricorda che era piena di gente rumorosa, assistenti di Robert, amici e cani. Il servizio fotografico fu pubblicato su “Vogue”.

Da leggere anche

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli