Manuel Castro e la musica al “Tempu d’amuri”

Si intitola “Tempu d’amuri” il nuovo singolo di Manuel Castro. Una canzone siciliana, figlia del mondo che al mondo appartiene. “Tempu d’amuri” è una canzone in lingua siciliana fatta di suoni che arrivano dal mondo, lirica laica che accarezza come una preghiera parole forti che sono parole di speranza e di umanità.

Parliamo di un nuovo brano inedito firmato dalla pubblicazione della RadiciMusic di Firenze e realizzato in collaborazione con Salvo Bruno Dub e Mario Indaco (arrangiamenti e chitarre), registrato al Nuevarte Studio di Carlo Longo (Misterbianco) e masterizzato all’Andres Mayo Studio (Argentina).

MyZona

Il video raccoglie frammenti di un mondo in disordine dove vi è una forte necessità di fermarsi e riprendere contatto con la parte più profonda, quella coscienza e conoscenza che ci permette di essere padroni di noi stessi e che ci restituisce quel senso di umanità che oggi sembra essere smarrito.

Non è più tempo di caos
è tempo di mettersi a nudo
tempo di rivestirsi
di nuovi colori
per poter creare
un nuovo inizio.
Non è più tempo di dolore
ma è tempo d’amore

BIO: Manuel Castro inizia giovanissimo a cantare, a 17 anni entra nel gruppo gospel Little Book Gospel Choir e partecipa alla stesura e alla messa in scena del musical “Jesus Christ Superstar” interpretando la trascinante figura di Simone Zelota.

Nel marzo 2009 presenta all’Aula Paolo VI – Sala Nervi – (Città del Vaticano) per l’udienza straordinaria del Santo Padre con i volontari del Servizio civile nazionale, il suo inedito dal titolo “Libera le mani” ufficializzato inno del Servizio civile nazionale. Da un’esperienza simile, uno spot Rai.

Pubblica una sua canzone inedita in lingua siciliana dal titolo “Pi parrari” all’interno dell’album “Un sorriso per le Madonie” a cui hanno preso parte artisti siciliani e artisti nazionali (Enrico Ruggeri, Giorgio Conte, Nada e Bruno Lauzi).

Si esibisce al Meet di Milano, al Music Italy Show di Bologna e a Casa Sanremo presentando i brani tratti dal suo lavoro discografico “Ogni cosa al suo posto”. A luglio 2010 si esibisce come opening act del concerto di Luciano Ligabue allo stadio A. Franchi di Firenze. Apre i concerti di Manuela Villa, Simone Cristicchi, Zero Assoluto, Dolcenera.

A novembre 2010 viene selezionato per il Tnt “Festival Nazionale dei giovani talenti” e rappresenta l’unico cantante siciliano tra i duecento partecipanti della manifestazione, promossa dal ministero per la Gioventù. Si esibisce sul palco di Mtv con il brano inedito “Angeli Indifesi”.

È vincitore al Reggio Pop Music Festival, del premio Speciale Fonopoli.
Si esibisce all’interno della manifestazione “Fonopoli in scena” tenutasi presso il teatro Comunale della città di Lucca e allo storico Piper di Roma. È finalista al Festival World Music “Premio Andrea Parodi” con la canzone dal titolo “Agrodolce”. Dal 2012 è la voce solista della band “Camera a sud” con cui si esibisce in Italia e all’ estero. Nel 2019 si esibisce con la band Camera a Sud nella città di Londra all’interno del Sicily Fest.

Da leggere anche

Fabio Iulianohttp://www.fabioiuliano.it
Giornalista, docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e il Centro (testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale). In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Come blogger, oltre ad aver seguito vari eventi sportivi internazionali, dalle Universiadi (in Europa e in Asia) alla Race Across America – la folle corsa ciclistica da un capo all’altro degli Stati Uniti – ha condotto alcune inchieste sull’immigrazione con reportage in Italia, Romania e Marocco. Nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Polidoro. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz” (Aurora edizioni), l’anno successivo Lithium 48, sempre per la stessa casa editrice.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli