Jon Bon Jovi canta l’omicidio di George Floyd nel nuovo singolo “American Reckoning”

E’ stato da poco pubblicato il lyric video di “American Reckoning“, nuovo singolo dei Bon Jovi. Il brano, scritto da Jon Bon Jovi, è incluso nel nuovo album “Bon Jovi 2020” e al suo interno sono riportati alcuni fatti di attualità che in queste settimane hanno sconvolto gli Stati Uniti. Tema portante è la morte di George Floyd, l’afroamericano ucciso da un poliziotto a un Minneapolis lo scorso 25 maggio. Da lì in avanti sono stato numerose le proteste che hanno coinvolto tutti gli States e che sono in atto anche ora.

“Credo che il dono più grande di un artista sia la capacità di usare la propria voce per parlare di questioni che ci commuovono. Scrivere questo brano è stato molto intenso”, ha dichiarato Jon Bon Jovi. Questo è un estratto del testo:

MyZona

“L’America è in fiamme / Ci sono proteste nelle strade / La sua coscienza è stata saccheggiata / E la sua anima è sotto assedio / Un’altra madre piange mentre la storia si ripete / Non riesco a respirare. Dio maledica quegli otto lunghi minuti / Steso a faccia in giù nel bracciale a terra / Gli astanti chiedevano pietà / Mentre un poliziotto spingeva un bambino in mezzo alla folla / Quando un giudice e una giuria / Divennero un distintivo e un ginocchio in queste strade? “

Da leggere anche

Federico Falcone
Fondatore e direttore responsabile del magazine The Walk Of Fame. Nato e cresciuto in Abruzzo, è diventato giornalista pubblicista dopo aver completato gli studi in Giurisprudenza. Appassionato di musica, cinema e teatro, avrebbe sempre voluto essere il Will Smith di Indipendence Day o, tutt'al più, Aragorn de "Il Signore degli Anelli". Vola basso.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli