Grammy Awards 2022: incetta di premi per i Foo Fighters. Spiccano gli omaggi a Taylor Hawkins (video)

Un’edizione dei Grammy Awards dal sapore agrodolce per i Foo Fighters che hanno trionfato in tre categorie e ricevuto l’omaggio a Taylor Hawkins, scomparso pochi giorni fa tra l’incredulità di colleghi e amici. La band ha portato a casa il premio per “Best Rock Performance” per “Making A Fire”, “Best Rock Song” per “Waiting On A War” e “Best Rock Album” per “Medicine At Midnight”. I Foo Fighters avrebbero dovuto suonare ma hanno annullato la performance in seguito alla morte del batterista.

“Sono sotto shock, era un eroe del rock”: Paul McCartney omaggia Taylor Hawkins

Hawkins è morto in un hotel a Bogotà, in Colombia, molto probabilmente a causa di mix letale di farmaci e droghe. Tutti i soccorsi sono stati inutili, non sono riusciti a salvarlo. Sabato, l’ufficio del procuratore generale colombiano ha annunciato che Hawkins aveva assunto oppioidi, marijuana e altre droghe prima di morire. Un rapporto tossicologico ha mostrato tracce di dieci differenti sostanze nel suo corpo, inclusi antidepressivi. Il comunicato aggiunge che l’Istituto nazionale di medicina legale e scienze forensi “condurrà gli studi medici necessari per accertare la causa della morte” e che “proseguirà l’indagine e riferirà tempestivamente i risultati ottenuti nell’ambito della stessa”.

Articolo precedenteTrent’anni senza Isaac Asimov, lo scrittore che predisse il futuro
Articolo successivoLa mitologia fa tendenza nello streaming. Il caso di Netflix Europa e altri esempi extra-continentali
Fondatore e direttore responsabile del magazine The Walk Of Fame. Nato e cresciuto in Abruzzo, è diventato giornalista pubblicista dopo aver completato gli studi in Giurisprudenza. Appassionato di musica, cinema e teatro, avrebbe sempre voluto essere il Will Smith di Indipendence Day o, tutt'al più, Aragorn de "Il Signore degli Anelli". Vola basso.