Girodivite lancia il quinto concorso fotografico: “Un luogo per ZeroBook 2023”

Foto di congerdesign da Pixabay

Sono aperte le iscrizioni alla quinta edizione del contest fotografico organizzato da Girodivite con la collaborazione della casa editrice ZeroBook.

Si partecipa con un massimo di 3 fotografie digitali, a colori o in bianco e nero. Le foto devono riprodurre luoghi riscoperti, sia di natura culturale, quali siti archeologici, che di natura prettamente architettonica, come ruderi di antiche case rurali, antichi opifici ecc. Quindi luoghi di interesse abbandonati all’incuria e all’oblio, che meriterebbero di essere rivalutati e posti all’attenzione del pubblico. Lo scopo del premio è quello di raccogliere immagini di questi luoghi dimenticati e di segnalarli alle amministrazioni locali, invitandole al loro recupero.

La giuria selezionerà 5 finalisti, che saranno avvertiti via email. La classifica finale sarà decretata durante la Cerimonia di Premiazione la cui data e il luogo saranno comunicati successivamente.

Questi i premi: 1° classificato: pubblicazione libro fotografico, in formato cartaceo, a cura della casa editrice ZeroBook, con regolare contratto di edizione e numero di Isbn, promozione e diffusione;

2° classificato: Pubblicazione libro fotografico, in formato ebook, a cura della casa editrice ZeroBook, con regolare contratto di edizione, promozione e diffusione;

3° classificato: un libro fotografico, pubblicato dalla casa editrice ZeroBook, selezionato tra le pubblicazioni del catalogo della casa editrice.

ISCRIZIONI E REGOLAMENTO COMPLETO

Articolo precedente“Il Signore degli Anelli: La guerra dei Rohirrim” – tutto quello che sappiamo sul prequel
Articolo successivoProgetto Ruzante: Pompei e Givone alla riscoperta del drammaturgo del ‘500
Giornalista e docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e la testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale, il Centro. In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz”, l’anno successivo "Lithium 48", entrambi per "Aurora edizioni".