Lenticchie e televisoni, non solo concertoni

L’ultimo dell’anno sta diventando sempre più un dilemma. Se fino all’anno scorso la domanda ricorrente era “che facciamo a Capodanno?”, dal 2020 il quesito è cosa sarà possibile fare.

Appurato che discoteche, sale da ballo e altri eventi sono stati annullati e vietati, non resta che rimanere a casa. Sebbene sia sempre più mainstream sottolineare come non si veda l’ora di andare a dormire, quanto sia fico rimanere a casa ecc., tutti o quasi alla fine si organizzano per stare in compagnia e festeggiare un altro anno andato e uno appena arrivato.

MyZona

Ma mai come in questi due anni, oltre ai fiumi di alcol, alle tonnellate di lenticchie e cotechino, a far compagnia agli italiani sarà la televisione.

Chi la userà solo per il conto alla rovescia, chi per avere una compagnia di sottofondo, chi per passare i momenti morti della serata.

Leggi anche “Mamma Mia! Al Sistina di Roma capodanno con il musical sulle note degli Abba”

I palinsesti di Rai e Mediaset non offrono però un gran divertimento sui canali principali. Dai lives condotti da Amadeus per la rete pubblica e Federica Panicucci (coadiuvata da Pio e Amedeo) su Canale5, il massimo che ci si può aspettare sono i concerti di artisti come Raf, Massimo Ranieri, Achille Lauro, Nek, Fausto Leali, Donatella Rettore, Rkomi su Rai1. L’azienda fondata da Berlusconi invece proporrà ospiti come Annalisa, Federico Rocco, Rocco Hunt, Riki, Emma Muscat, Boomdabash, Gemelli diversi, The Kolors.

Gli spettacoli partiranno circa alle 21:00, appena dopo il discorso del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Un inizio di fine anno, per chi vorrà rimanere davanti alla tv, non certo scoppiettante.

Ma se i canali principali delle due emittenti non offrono un programma succulento, di ben altro spessore sono le proposte di Rete4 e soprattutto Italia1. Il primo partirà alle 21:15 con “Le comiche”, storica commedia con Paolo Villaggio e Renato Pozzetto, per proseguire poi con il secondo episodio del film.

Il terzo canale Mediaset propone in prima serata il capolavoro con Bruce Willis e John Travolta, “Pulp Fiction”. Seguito appena superata la mezzanotte da “Il corvo”. Per chi sarà sopravvissuto al festone, circa alle 2 sarà la volta dell’horror “IT”.

Netflix invece propone tre nuove serie in uscita proprio il 31 dicembre. “Queer Eye” (stagione 6), “Stay Close” (stagione 1), “Cobra Kai” (stagione 4).

La piattaforma streaming ha messo in scadenza l’ultimo dell’anno numerosi titoli. Tra questi vale la pena ricordare “I Goonies”, “Training Day”, “Troy”, “Spiderman” (1-2 e 3), “Il discorso del re”, “Hancock”. Sicuramente valide alternative ai soliti concertoni di fine anno.

Ma soprattutto in scadenza vanno alcune tra le serie più belle. “Prison Break”, “Sons of Anarchy”, “How I Met Your Mother”, “Boris”, “I Griffin”. Insomma una bella maratona a cavallo tra 2021 e 2022 con questi titoli sembra essere una delle migliori opzioni per chi ancora non ha deciso cosa fare. Ma anche per chi, tra un bicchiere di vino e un amaro, vuole rilassarsi in compagnia sul divano guardando una volta ancora le gesta di Michael Scofield e Jackson Teller.

Se il consiglio deve essere quello di rimanere a casa, tanto vale dare anche degli strumenti per non affogare nella noia.

Photo by Erik Mclean on Unsplash

Da leggere anche

Federico Rapini
Nato a Roma grazie alle notti magiche di Italia 90, si laurea in Lettere con indirizzo storico all’Università di Roma “Tor Vergata”. Cresciuto tra la passione per la Roma ed i libri di Harry Potter punta ad una nuova laurea in Filologia. Ancora deve capire se essere un Grifondoro o il nuovo Totti

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli