Connect with us

Cinema

Al via la V edizione del Filming Italy Los Angeles. Il cinema come ponte tra i due paesi

Federico Falcone

Published

on

Al via la quinta edizione di Filming Italy – Los Angeles, che si terrà dal 20 al 22 gennaio 2020 presso l’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles e l’Harmony Gold Theater, alla presenza di personalità dell’industria cinematografica italiana e hollywoodiana. La madrina di questa edizione sarà Claudia Gerini, che sarà presente insieme ad attesissimi ospiti, tra cui la regista Maria Sole Tognazzi, la pluripremiata attrice australiana Jacki Weaver e Chelsea Winstanley, produttrice di Jojo Rabbit, film super candidato a tutti i premi importanti, oltre ad altre numerose attrici, attori, registe e produttrici italiane e internazionali che verranno premiate durante il Festival.

Creato e organizzato da Tiziana RoccaAgnus Dei Valeria Rumori, Istituto Italiano di Cultura Los AngelesFilming Italy – Los Angeles promuove l’Italia come set cinematografico e ponte tra la cultura italiana e americana. Il Festival, con la direzione artistica di Tiziana Rocca, è presentato sotto gli auspici del Consolato Generale d’Italia a Los Angeles.

MyZona

“Sono molto felice che la quinta edizione di Filming Italy – Los Angeles sia dedicata alle donne, non solo quelle del cinema italiano del passato e del presente, ma a tutte le donne che lottano quotidianamente per la loro identità, con la forza e il coraggio che le contraddistinguono. Per questo sono particolarmente orgogliosa della collaborazione con Women in Film, TV & Media Italia, importante organizzazione che si batte per i diritti delle donne”, sottolinea Tiziana Rocca.

“Perché anche io, come donna e Direttore Artistico di un Festival, cerco quotidianamente di lottare per l’uguaglianza dei diritti e per supportare il lavoro professionale di tantissime registe, produttrici, attrici e sceneggiatrici. Mi sento di rivolgere un sentito ringraziamento all’Istituto di Cultura e alla Console Generale Silvia Chiave, per il loro continuo supporto al Festival”.

“L’Istituto presenta una programmazione annuale ricca di eventi cinematografici, anche in partenariato con istituzioni e festival italiani e locali, con l’obiettivo di promuovere l’eccellenza della produzione italiana nei suoi aspetti artistici, culturali e territoriali”, afferma Valeria Rumori, Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles. “Filming Italy, quest’anno con una maggior presenza femminile, è divenuto uno degli appuntamenti più attesi a Los Angeles e nella California del Sud e la partecipazione di prestigiose personalità dimostra che il nostro cinema è un importante punto di riferimento internazionale”.

Novità di quest’anno è la collaborazione con Women in Film, TV & Media Italia. Nato a Los Angeles, WIF sostiene le donne che lavorano nel mondo del cinema e dietro la macchina da presa dal 1973. Oggi le organizzazioni WIF in tutto il mondo stanno lavorando per un settore più equo attraverso programmi di sensibilizzazione, incentivi e sostegno legale. WIF Italia è particolarmente felice di proseguire questo lavoro e di presentare due cortometraggi delle scrittrici/ registe Valentina Bertuzzi e Giulia Steigerwaldt. Entrambe le opere sono state presentate in anteprima al Festival di Roma, nella sezione “Alice nella Città” e rappresentano il potere della narrativa femminile italiana.

In Delitto Naturale di Valentina Bertuzzi, la giovanissima protagonista Alida Baldari Calabria veste i panni di una bambina-detective che indaga sulla scomparsa della sua migliore amica. Il secondo cortometraggio, Settembre di Giulia Steigerwalt, parla di una quattordicenne che cerca di prepararsi per la sua prima esperienza sessuale, scoprendo se stessa senza la preoccupazione di essere perfetta. Insieme al Filming Italy – Los Angeles, WIF Italia è anche lieta di conferire un premio per le innovative produzioni cinematografiche italiane e le buone pratiche di assunzione a Netflix per la loro prossima serie Luna Nera.

Al Filming Italy – Los Angeles di quest’anno la Regione Lazio presenterà il nuovo bando “Lazio Cine-International”, attraverso il quale sono state già cofinanziate grandi coproduzioni internazionali tra imprese cinematografiche laziali e straniere, da tutto il mondo. Il bando ha l’obiettivo di rafforzare la competitività delle imprese di produzione cinematografica e il relativo indotto, anche con una più stretta collaborazione con i produttori esteri, e vuole inoltre offrire maggiore visibilità internazionale alle destinazioni turistiche del Lazio.

“Lazio Cine-International” è gestito da Lazio Innova ed è alimentato dai fondi europei del POR FESR: in 4 anni ha già cofinanziato la produzione di oltre 70 tra film e fiction di successo sullo sfondo delle più belle location di Roma e del Lazio, con pellicole di grandi registi e attori di fama internazionale. Le domande di partecipazione al nuovo bando 2020 possono essere inviate tramite posta PEC già dal 15 gennaio e fino al 13 febbraio, previa compilazione del formulario on line sulla piattaforma GeCoWEB. La sovvenzione prevede un contributo a fondo perduto, commisurato alle spese ammissibili sostenute, relativamente alla quota italiana dei costi della coproduzione. Tutte le informazioni sono disponibili sui siti www.lazioinnova.it e www.lazioeuropa.it.

Molte le pellicole italiane che saranno presentate in anteprima negli Stati Uniti, tra cui Il cinema è una cosa meravigliosa docufilm di Antonello Sarno dedicato a Carlo Vanzina, scomparso lo scorso anno. “Scomparso troppo presto l’8 luglio del 2018, Carlo Vanzina è stato, come già suo padre Steno, uno dei rari (e per questo amatissimi) gentiluomini del cinema italiano. La sua geniale, immediata percezione dei nuovi linguaggi e costumi di massa, accompagnata da una puntuale memoria dell’Italia del boom, gli ha permesso di creare molti film le cui battute sono entrate da subito nel linguaggio parlato nel Paese reale, un premio che per un regista vale quanto un Oscar”, dichiara Antonello Sarno.

“Inoltre, da Boldi e De Sica, da Abatantuono ad Amendola, passando per Bova e Monica Bellucci, Ezio Greggio e Carol Alt, è proprio Carlo ad aver con grande intuito lanciato o comunque dato l’occasione giusta a molti dei protagonisti di oggi del nostro star system. Ricordare Carlo è quindi ricordare la parte migliore del travagliato cinema italiano e per questo ringrazio di cuore Medusa Film e Giampaolo Letta, da subito associatisi con entusiasmo alla realizzazione del film insieme alla famiglia di Carlo, in particolare le sue splendide figlie, che hanno spiegato con semplicità come Carlo, anche attraverso una battuta di Vacanze di Natale, è e resterà per sempre con noi”.

Tra gli altri film in programma: Il primo Natale, commedia diretta e interpretata dal duo di comici siciliani Ficarra e Picone, al fianco di Massimo Popolizio e Roberta De Mattei. I due protagonisti vengono catapultati indietro nel tempo di 2000 anni circa in Palestina, al tempo della nascita di Gesù. Equivoci, incomprensioni e soprattutto guai sono dietro l’angolo.

Fellini fine mai di Eugenio Cappuccio, che in questo documentario ricostruisce il percorso che lo ha portato a conoscere Fellini a Rimini da adolescente. Proiettato proprio in occasione del centenario di Fellini, scavando nei segni e nei percorsi del ricchissimo repertorio della Rai, Cappuccio si lancia verso nuove scoperte del mondo segreto del grande maestro.

L’uomo del labirinto thriller drammatico diretto da Donato Carrisi, con Toni Servillo e Dustin Hoffman, che racconta il rapimento di una tredicenne e il suo risveglio, 15 anni dopo, in un letto d’ospedale.

Il giorno più bello del mondo diretto e interpretato dal comico napoletano Alessandro Siani, al fianco di Stefania Spampinato. Il film si incentra sulle vicende di un gestore di un teatro ormai chiuso e travolto dai debiti, che riceve un’inaspettata eredità da un lontano zio: due bambini, Rebecca e Gioele, quest’ultimo dotato di uno straordinario potere di telecinesi.

Cetto c’è, senzadubbiamente diretto da Giulio Manfredonia, è il capitolo conclusivo della trilogia in cui il comico Antonio Albanese torna a vestire i panni del corrotto politicante Cetto La Qualunque.

Viaggio sola, film drammatico diretto da Maria Sole Tognazzi, che racconta una storia di scelte di vita, di coraggio e di libertà. A interpretare la protagonista di questo viaggio alla ricerca di se stessa è Margherita Buy che con questo film si è aggiudicata il suo quinto David di Donatello come miglior attrice protagonista.

Tra le serie TV, la terza stagione de I Medici di Christian Duguay, serie televisiva anglo-italiana creata da Frank Spotnitz e Nicholas Meyer, che descrive l’ascesa della famiglia Medici, casata a capo della città di Firenze durante il Rinascimento, e le numerose traversie affrontate dalla stessa con le altre famiglie rivali e i tentativi di spodestamento. Sarà presentato anche il quinto episodio della seconda stagione di Suburra, la prima serie televisiva italiana originale distribuita da Netflix, che segue le vicende di alcuni personaggi tra politici, criminali e persone comuni, coinvolti negli affari malavitosi della città di Roma, sullo sfondo dell’assegnazione degli appalti per la costruzione del Porto Turistico di Roma nel quartiere di Ostia.

Tra i premiati delle scorse edizioni di Filming Italy: Gina Lollobrigida, Rosario Dawson, Monica Bellucci, Abrima Erwiah, Paz Vega, Danny Huston, Vincent Spano, Oliver Stone, Valeria Golino, Riccardo Scamarcio, Cecilia Peck, Jonàs Cuaròn, Jeremy Renner, Andie MacDowell, Nat Wolff, Zack Peck, Lola Karimova, Spike Lee, David Cronenberg, Claudia Cardinale, Edward James Olmos, Raoul Bova, Nolan Funk, Bella Thorne, Halston Sage, Steven Gaydos, Salvatore Esposito.

L’ANICA è accanto a Filming Italy sin dalla prima edizione, grazie al supporto concesso dal Presidente Rutelli: “È sempre una grande soddisfazione quando il cinema italiano, insieme ai suoi protagonisti, raggiunge il pubblico estero” – sottolinea Roberto Stabile, Responsabile delle relazioni internazionali ANICA e coordinatore dei Desk Audiovisivi presso ICE-Agenzia. “In questo caso, poi, vederli arrivare a Los Angeles, dove abbiamo tutta una serie di azioni in programma durante l’anno, conferma nuovamente come la storia del nostro cinema sia ancora importante e internazionale e utile per le sinergie tra arte e culture differenti, oltre che per la promozione del Made in Italy a 360 gradi”.

Anche quest’anno, Filming Italy – Los Angeles si avvale della partnership con Italy for Movies, il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione della Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del MiBACT. Gestito operativamente da Istituto Luce-Cinecittà in collaborazione con Italian Film Commissions, Italy for Movies è oggi disponibile anche su app, scaricabile sugli store digitali.

Lazio Innova, società in house della Regione Lazio, torna ad essere partner di Filming Italy insieme alla Direzione Cinema del MiBACT, ad APA (Associazione Produttori Audiovisivi) e ad ANICA.

Attraverso la promozione di produzioni cinematografiche italiane, Filming Italy – Los Angeles porta all’attenzione dell’industria hollywoodiana e del pubblico americano diversi aspetti dell’industria cinematografica italiana, quali località da set – oggi anche oggetto di nuove forme di turismo – e professionalità che contribuiscono a far apprezzare il cinema italiano in tutto il mondo.

Il Festival si svolgerà presso l’Harmony Gold Theater nei giorni 20 e 21 gennaio e all’Istituto Italiano di Cultura il 22 gennaio.

Giorgio Viaro, Direttore di Best Movie, consegnerà il Filming Italy Best Movie Award, giunto alla seconda edizione. Tra gli altri riconoscimenti, verrà consegnata una proclamation della città di Los Angeles al Vicepresidente della Regione Lazio, Daniele Leodori.

“Un ringraziamento speciale va a Pomellato”, sottolinea Tiziana Rocca. “L’azienda consegnerà due premi, realizzati appositamente, a due attrici, proprio per supportare il tema di quest’anno dei diritti delle donne. E a tal proposito, durante il Festival proietteremo anche un filmato molto significativo con numerose testimonianze di attori, scrittori, attrici e registe”.

Fondatore e direttore responsabile del magazine The Walk Of Fame. Nato e cresciuto in Abruzzo, è diventato giornalista pubblicista dopo aver completato gli studi in Giurisprudenza. Appassionato di musica, cinema e teatro, avrebbe sempre voluto essere il Will Smith di Indipendence Day o, tutt'al più, Aragorn de "Il Signore degli Anelli". Vola basso.

Cinema

Marvel, “Shang-Chi e La Leggenda dei Dieci Anelli”: online il primo trailer ufficiale del film

Luigi Macera Mascitelli

Published

on

All’inizio sembrava fosse solo una voce di corridoio dettata anche dal silenzio della Marvel stessa. Eppure eccoci qua, finalmente, con la rivelazione. Shang-Chi e La Leggenda dei Dieci Anelli ha finalmente un trailer ed un poster ufficiale e si mostra per la prima volta al pubblico. Nelle immagini si può vedere l’attore canadese Simu Liu nei panni del protagonista.

Della pellicola si sa ancora molto poco, ma abbiamo già una data di uscita fissata per il 3 settembre di quest’anno. La trama ci è ancora del tutto sconosciuta, perciò le uniche informazioni disponibili sul personaggio Marvel provengono dai fumetti. Comunque sia, questo non è il solo film del 2021 riguardante il Marvel Cinematic Universe. Ricordiamo infatti che il 9 luglio uscirà Black Widow, e a novembre Gli Eterni, ma di quest’ultimo non si sa ancora nulla.

MyZona

Seguiranno aggiornamenti. Per ora vi lasciamo con il poster ufficiale del film.

Continue Reading

Cinema

Franceschini fa sul serio: cinema, teatri e musei riaperti dal 26 aprile

Federico Rapini

Published

on

Franceschini riapre musei cinema e teatri

Dopo una serie interminabile di annunci e smentite, ritardi e rilanci, chiusure totali e aperture parziali, forse ci siamo: il 26 aprile è la data che il ministro della Cultura, Dario Franceschini, ha individuato per la riapertura di musei, cinema e teatri. Un tira e molla protrattosi per mesi, gravato dall’infinita oscillazione tra zone rosse e arancioni che, però, male hanno celato la vera assenza di una progettazione a lungo termine.

Le polemiche, nel corso di questi mesi, ulteriormente incandescenti nel corso delle ultime settimane, non hanno risparmiato il ministro, reo di tanti proclami e scarse attenzioni verso un mondo, quella della cultura, che in Italia è parte essenziale e imprescindibile per il Pil nazionale e che, non fosse altro per la storia meravigliosa del nostro Paese, è vanto agli occhi della comunità internazionale.

MyZona

Spartiacque della decisione è, come ormai noto, il Comitato Tecnico Scientifico, al quale spetta l’ultima parola sulle riaperture e che ora, finalmente, seppur con notevoli pressioni, sembra avallare la possibilità tanto auspicata dagli addetti ai lavori. “Io ho discusso con il Cts soprattutto per avere un allargamento della partecipazione per gli eventi all’aperto”, ha spiegato Franceschini. “Sarà possibile lavorare a un’estate con una maggiore elasticità al chiuso e una maggiore disponibilità per gli eventi all’aperto. Io vorrei ci fosse, anche mettendo qualche misura di sicurezza in più, un allargamento del numero di spettatori all’aperto. Abbiamo bisogno tutti di un’estate con piazze e strade che compatibilmente con la sicurezza siano pieni di spettacolo, musica, danza e prosa”.

“Dal 26 aprile, con qualche giorno di anticipo rispetto all’ipotesi dei primi di maggio, potranno riaprire teatri, cinema, musei e eventi all’aperto con misure di limitazione della capienza che conoscete e che abbiamo lungamente discusso con le categorie e gli esercenti”. Poi precisa: “Da Cts ok a nostre proposte”. E ringrazia “tutti quelli che domani (oggi ndr) saranno in piazza. Sono con voi”.

Oggi, 17 aprile, a Piazza del Popolo a Roma manifesteranno i Bauli in Piazza (dalla quale faremo un collegamento in diretta sulla nostra pagina Facebook) insieme ad oltre 100 organizzazioni. Prenderanno parte alla manifestazione romana che verrà aperta da un flash-mob a cura degli stessi Bauli e che poi si svolgerà coinvolgendo la presenza e le testimonianze di tutte le sigle aderenti. La protesta dei lavoratori del mondo dello spettacolo, che il 14 aprile hanno occupato il Globe Theatre a Villa Borghese, continua nonostante le parole di Franceschini. Fermi da oltre un anno e senza ancora risposte certe sul futuro, il movimento ha ottenuto anche il supporto di personaggi come Gianna Nannini, Luciano Ligabue e Piero Pelù.

Continue Reading

Cinema

Road to Oscars 2021: Tutto ciò che dovete sapere sulla cerimonia del 25 aprile

Riccardo Colella

Published

on

Ci avviciniamo sempre più alla cerimonia d’assegnazione dei 93esimi Academy Awards. A poco più di una settimana dall’evento, infatti, fervono i preparativi per la notte cinematografica più attesa dell’anno. The Walk of Fame ha ideato per voi una “marcia d’avvicinamento” al 25 aprile, chiamata Road to Oscars 2021, con degli speciali su alcuni dei film e degli attori in gara, allo scopo di guidarvi nel migliore dei modi verso la Notte degli Oscar 2021.

Per rimanere sempre aggiornati sugli ultimi sviluppi e conoscere i tasselli che andranno a comporre la serata di premiazione, inoltre, ecco un utile vademecum che vi consentirà di avere una panoramica più ampia sull’evento.

MyZona

COME E DOVE SI TERRÀ L’EDIZIONE 2021 DELLA NOTTE DEGLI OSCAR?

La cerimonia di premiazione si terrà in una veste del tutto nuova, rispetto a quanto avvenuto finora. A causa dei rigidi protocolli anti Covid-19, infatti, la serata si svolgerà, per la prima volta, in una doppia location: il Dolby Theatre di Hollywood e la Union Station di Los Angeles. L’evento si terrà in presenza esclusivamente per candidati e presentatori.

NOMINATION E PRONOSTICI?

A fare la parte del leone, con ben 10 candidature, troviamo Mank di David Fincher. Subito dietro, segue a ruota e con 6 nomination, il quintetto composto da Nomadland, Il processo ai Chicago 7, Minari, Sound of Metal e The Father. Occhio anche all’Italia che, col Pinocchio di Matteo Garrone e il brano Io sì (Seen) cantato da Laura Pausini per La vita davanti a sé (che per l’occasione si esibirà nel corso della cerimonia), porterà un bel pezzo di tricolore nel cuore del cinema hollywoodiano. Attenzione anche a Chadwick Boseman, con la sua candidatura postuma nella categoria miglior attore protagonista. Al presente link, trovate l’elenco delle nomination.

CHI CONDURRÀ LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE?

Per il terzo anno consecutivo, gli Academy Awards potranno contare su una pluralità di presentatori. A condurre la cerimonia di premiazione, infatti, gli organizzatori hanno selezionato un primo nutrito (e non definitivo) gruppo di star che annovera celebrità come Angela Bassett, Brad Pitt, Halle Barry Bong Joon Ho, Don Cheadle, Laura Dern, Harrison Ford, Bryan Cranston, Renée Zellweger, Regina King, Zendaya, Reese Whiterspoon, Rita Moreno e, ultimo ma non ultimo, Joaquin Phoenix.

DOVE VEDERE LA NOTTE DEGLI OSCAR 2021?

Tutto ciò premesso, rimane da sciogliere l’ultimo nodo legato all’evento: “Dove sarà possibile vedere la cerimonia di premiazione?”. La diretta della Notte degli Oscar 2021 sarà, anche quest’anno trasmessa da Sky in esclusiva per l’Italia. L’appuntamento è per la notte tra il 25 e il 26 aprile, a partire dalle 00:15, in diretta sul canale tematico Sky Cinema Oscar, per l’occasione visibile da oggi fino al 30 del mese e che, in questo lasso di tempo, ospiterà una maratona di oltre 100 film premiati nelle precedenti edizioni. Ad accompagnare i telespettatori, a partire dai momenti salienti del red carpet, il rodato duo composto da Franco Castelnuovo e Antonio Canova, insieme alla giornalista di Sky TG 24 Denise Negri.

Continue Reading

In evidenza