Addio a Renato Scarpa, recitò con Troisi, Moretti e Verdone

By Augusto De Luca - https://www.flickr.com/photos/95868997@N07/11113436774/sizes/o/in/photostream/, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=29915493

È scomparso improvvisamente nella sua casa di Roma, in zona Bravetta, il popolare attore Renato Scarpa, indimenticabile Robertino di Ricomincio da tre di Massimo Troisi.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri; al momento su ipotizzano cause naturali.

Ottantadue anni, aveva esordito al cinema a fine anni ’60. Tra i suoi film più noti Un sacco bello di Carlo Verdone in cui era Sergio in procinto di partire con lui per la Polonia, appuntamento davanti al “palo della morte” a Vigne Nuove; Il postino di Michael Radford; Così parlò Bellavista di Luciano De Crescenzo e Habemus Papam di Nanni Moretti. Era nato a Milano il 14 settembre 1939.

Foto: Augusto De Luca su Flickr

Articolo precedenteAddio a Paolo Giordano, talento indiscusso del fingerpicking
Articolo successivoIl bluesman Pierluigi Petricca presenta “Bad Days”, l’ultimo studio album
Giornalista, docente di lingue straniere, tra le collaborazioni l’agenzia Ansa e il Centro (testata ex gruppo L’Espresso-Finegil Editoriale). In passato ha lavorato a Parigi e Milano con Eurosport e Canal +. Come blogger, oltre ad aver seguito vari eventi sportivi internazionali, dalle Universiadi (in Europa e in Asia) alla Race Across America – la folle corsa ciclistica da un capo all’altro degli Stati Uniti – ha condotto alcune inchieste sull’immigrazione con reportage in Italia, Romania e Marocco. Nel 2007 ha vinto il premio giornalistico Polidoro. Nel 2016 ha firmato “New York, Andalusia del Cemento – il viaggio di Federico García Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz” (Aurora edizioni), l’anno successivo Lithium 48, sempre per la stessa casa editrice.