Connect with us

Musica

John Legend torna con Bigger Love: la musica unisca la gente, neri e bianchi siano una cosa sola

Redazione

Published

on

Esce oggi “Bigger Love” (Columbia Records), settimo album in studio del poliedrico artista di John Legend che arriva proprio nel momento in cui il mondo ha forse più bisogno di amore.

«Durante questi tempi difficili, alcuni di noi potrebbero chiedersi se sia giusto ridere, ballare o essere romantici – afferma Legend – Ultimamente, le immagini delle persone afroamericane nei media ci hanno mostrato con le ginocchia sul collo, in lutto, o mentre esprimevamo la nostra rabbia collettiva. Abbiamo sentito tutti quelle emozioni. Ma per noi è anche importante continuare a mostrare tutte le sfaccettature di ciò che significa essere nero e umano. Attraverso l’arte, siamo capaci di fare esattamente quello. Questo album è una celebrazione dell’amore, della gioia, della sensualità, della speranza e della resilienza: tutte quelle cose che rendono la nostra cultura così bella e importante».

“BIGGER LOVE” (produttore esecutivo Raphael Saadiq) è un album che porta una luce quando tutto il resto sembra non andare per il meglio ed è il classico John Legend: profondo, pieno di gioia e amore, speranzoso e tenero. Le 16 tracce dell’album sono un mix di pop-soul (“Bigger Lover”, “I Do”, “Wild”), R&B sensuale e sexy (“U Move I Move,” “Slow Cooker,” “Favorite Place”), ritmi ipnotici hip-hop (“Ooh Laa,” “Actions”) e potenti ballad che sono alla base del lavoro di Legend (“Conversations in the Dark,” “Never Break”).

L’album contiene collaborazioni con Jhene Aiko, Koffee, Rapsody e Gary Clark Jr., e presenta la partecipazione nella scrittura e nella produzioni di Anderson .Paak, Oak Felder, Tayla Parx, Charlie Puth, Ryan Tedder, Teddy Geiger, DJ Camper, Ricky Reed, Julia Michaels, Digi, Cautious Clay, Di Genius, per citarne alcuni.

Ai suoi fanLegend ha detto: «Non ho l’illusione che la musica possa salvare il mondo o risolvere i suoi problemi, ma personalmente, mi sono sempre rivolto alla musica quando avevo bisogno di aiuto per affrontare dei periodi difficili e so che molti di voi hanno fatto la stessa cosa. Per questo non riuscivo ad aspettare l’uscita di questo album. Ho debuttato nel 2004 con un album dal titolo “Get Lifted”. E adesso, nell’estate del 2020, spero che questo nuovo disco possa sollevarvi di nuovo, riempire i vostri cuori di amore e ispirazione, darvi qualcosa per farvi ballare, per prendere per mano qualcuno o che possa essere una colonna sonora per fare l’amore».

In onore della Festa del Papà negli Stati Uniti, domenica 21 giugno John Legend condurrà uno speciale di un’ora, “John Legend and Family: A Bigger Love Father’s Day”, in onda su ABC. La serata sarà un tributo a tutti i papà e unirà performance musicali dal suo ultimo album “Bigger Love” e alcuni momenti toccanti e divertenti. Il 25 giugno (3pm PT / 6pm ET) Legend terrà un concerto virtuale, #BIGGERLOVE, per Let’s Free America e in collaborazione con Wave. È attualmente in radio il singolo “BIGGER LOVE”, di cui è stato recentemente pubblicato il video diretto da Mishka Kornai : https://youtu.be/mR7aJc5lanc

TRACKLIST di “Bigger Love”:

  1. Ooh Laa
  2. Actions
  3. I Do
  4. One Life
  5. Wild ft. Gary Clark Jr.
  6. Bigger Love
  7. U Move, I Move ft. Jhene Aiko
  8. Favorite Place
  9. Slow Cooker
  10. Focused
  11. Conversations in the Dark
  12. Don’t Walk Away ft. Koffee
  13. Remember Us ft. Rapsody
  14. I’m Ready ft. Camper
  15. Always
  16. Never Break

John Legend negli anni ha conquistato 11 Grammy Awards, un Premio Oscar, un Golden Globe, un Tony Award e un Emmy Award, rendendolo così il primo uomo afro-americano ad essersi aggiudicato un EGOT. John Legend ha pubblicato 6 album, Get Lifted (2004), Once Again (2006), Evolver (2008), Love in the Future (2013), Darkness and Light (2016), e A Legendary Christmas (2018). 

È stato parte del cast di “Jesus Christ Superstar Live in Concert” nel 2018, vincendo un Emmy per Outstanding Variety Special e aggiudicandosi una nomination per Outstanding Lead Actor (Limited Series).  Legend si è unito alla 16° edizione del programma “The Voice” nel 2019, vincendo con Maelyn Jarmon, ed è al momento impegnato come giudice anche nella 17° edizione. Come filantropo, Legend nel 2015 ha dato inizio alla campagna #FREEAMERICA, per aprire un confronto riguardo alla giustizia americana.

Musica

Sanremo, la Rai cerca con urgenza coppie di figuranti per riempire la platea dell’Ariston

Redazione

Published

on

In vista di Sanremo, la Rai è alla ricerca, con urgenza, di coppie di figuranti conviventi, disponibili per le cinque serate in diretta dal Teatro Ariston del 71esimo festival: una notizia che conferma l’intenzione nei giorni scorsi di procedere con il Festival dal 2 al 6 marzo, con pubblico ridotto e composto, appunto, da figuranti.

Leggi anche: Sanremo, l’eccezione che ignora la regola

Nell’avviso circolato si segnala che l’impegno è previsto dal 2 al 6 marzo 2021: “È fondamentale avere il requisito di convivente – viene precisato – che permetterà di occupare due poltrone ravvicinate, distanziate dalle altre almeno di un metro. Sarà richiesta un’autodichiarazione di convivenza e inoltre sarà richiesto un tampone (rimborsato da Rai) nei giorni precedenti la prima convocazione”.

Continue Reading

Musica

Di Cioccio-Campanelli: atmosfere in stile Kraftwerk per il nuovo “Zaumberspiegel”

Redazione

Published

on

“Zauberspiegel” è il primo singolo firmato dal duo Di Cioccio/Campanelli. La musica digitale che incontro gli strumenti elettronici analogici, così potremmo definire i lavori firmati dai due musicisti. Gli artisti, prendendo a piene mani dalla lezione dei Kraftwerk, ripropongono una musica fatta di elettronica 80’stechno e industrial.

“Zauberspiegel” è il primo singolo di questa loro nuova avventura musicale insieme, dopo la militanza di entrambi all’interno dei Le Borg: «“Zauberspiegel” è romantica e rievocativa di un’era analogica che appariva foriera di conquiste. Per il titolo abbiamo quindi pensato al nome di un antico televisore, quelli in bianco e nero, enormi, da salotto. Nella parte centrale del brano abbiamo scelto suoni che richiamassero impulsi ed ingranaggi, sovrapponendoli ad un tappeto di basso molto marcato, per sintetizzare l’evolversi dinamico del progresso».

Leggi anche: Alla scoperta della casa museo di Louis Armstrong

In uscita per Aventino Music, il brano è stato interamente registrato dai due presso lo studio di Paolo Di Cioccio: «“Zauberspiegel”, come tutto l’album da cui è tratta, è stata registrata presso la nostra “caverna del suono”, ovvero lo studio privato di Paolo Di Cioccio, con componentistica e strumenti digitali. Unici strumenti analogici, i sintetizzatori Doepfer, utilizzati per creare effetti e rumoristica in generale. Il nostro lavoro iniziale è stato poi raffinato ed impreziosito presso gli studi della Aventino Music, con una non comune ed immediata sintonia».

Leggi anche: “Brigata Bianca”: Samuel rilascia il suo secondo album da solista

“Zauberspiegel” è il primo estratto da “The Last Odyssey”, album dedicato alla memoria di Florian Schneider dei Kraftwerk, in uscita il 3 febbraio: «“The Last Odyssey” è dedicato alla memoria di Florian Schneider e dei suoi Kraftwerk. Abbiamo provato a ricreare quegli stati d’animo dell’elettronica strumentale anni ‘80, cercando una visione moderna del lascito artistico del compianto compositore. Abbiamo così trovato sonorità che fossero contemporaneamente rievocative di quegli anni e, nello stesso, tempo richiamassero qualche eco della prima techno. Di fondo, il nostro lavoro vuole essere ispirato alla gradevolezza dell’ascolto, nel richiamo della tecnologia analogica. Proprio in questa prospettiva ci siamo ispirati ai vecchi 45 giri per la durata dei brani, tutti attorno ai tre minuti».

Leggi anche: Energia e groove, “Beyond Thuderdome” è il nuovo singolo dei Death of a Legend

Continue Reading

Musica

Energia e groove, “Beyond Thuderdome” è il nuovo singolo dei Death of a Legend

Redazione

Published

on

Dopo il successo del primo singolo Faceman, che ha superato i 27k streams in poco più di un mese dalla sua uscita, i Death of a Legend sono pronti a farvi ascoltare Beyond Thunderdome. Il brano è un concentrato di energia e ironia, marchio distintivo della band.

Trippy, il cantante, dichiara: “nessuna città morta che tace in una terra desolata radioattiva e nessuna muscle-car corazzata piena di punte e motoseghe. Ci hanno detto che la cosa più preziosa rimasta era il carburante e si sbagliavano. Poi ci hanno detto che la cosa più preziosa rimasta era l’acqua e di nuovo si sono sbagliati. Tutto sbagliato. È carta igienica… ed è finita”.

Leggi anche: Gli Aborym svelano Hostile: “Per la prima volta abbiamo scritto il disco da band”

Beyond Thunderdome è la prima canzone su cui abbiamo lavorato insieme all’inizio del 2020. La formazione non era completa e stavamo ancora cercando di trovare il nostro modo di fare le cose, quindi la prima versione sembrava più una traccia thrash metal. All’inizio, è stato difficile dare a tutto un senso, ma dopo… fanculo, ci siamo lasciati andare, non l’abbiamo più fatto e tutto è fluito naturalmente. Enjoy”.

Death of a Legend, band rock’n’roll formata da membri della scena hardcore punk milanese, schierano: Trippy alla voce, Mark alle chitarre, Zane al basso e Don Malasorte alla batteria. Lo stile della band mescola le iconici beat del rocker blues Danko Jones, sfaccettature grezze di band come Maylene and the sons of Disaster e The Bronx ed un groove tipico dei primi Volbeat.

Leggi anche: Malu Signu: la ballata di Federico Stabile che fonde il Funk alla lingua siciliana

Continue Reading

In evidenza