“Everybody Here Wants You”, il biopic su Jeff Buckley. Sarà coprodotto dalla madre

Si chiama Everybody Here Wants You il biopic ufficiale su Jeff Buckley. Il film, coprodotto da Mary Guibert, madre dello sfortunato cantante e chitarrista, vede anche il sostegno della Fondazione Buckley e, come precisato, mira a essere “‘unica drammatizzazione ufficiale della storia di Jeff che posso promettere ai suoi fan che sarà fedele a lui e alla sua eredità. Per fortuna, la mia determinazione a riunire tutti i partecipanti giusti, non importa quanto tempo ci sia voluto, sta per culminare nel miglior modo possibile “.

Le riprese dovrebbero iniziare entro la fine dell’anno, anche se ad ora non c’è una data ufficiale ed è difficile ipotizzarne una per via delle normative anticontagio. A impersonare l’artista californiano sarà Reeve Carney (Spiderman: Turn Off the Dark, The Rocky Horror Picture Show: Let’s Do the Time Warp Again).

MyZona

Leggi anche: L’eterna giovinezza di Jeff Buckley: 23 anni dopo il suo mito è intramontabile

Richard Story di Sony Music Entertainment ha aggiunto: “Jeff Buckley è stato un artista irripetibile la cui musica ha toccato il cuore delle persone e ha cambiato le loro vite. Sony Music è stata onorata di portare la musica di Jeff nel mondo e ora, Everybody Here Wants You offre un’opportunità unica per presentare Jeff a una nuova generazione di fan”. Dalla sua morte, avvenute in circostanze mai del tutto chiarite nel 1997, sono stati girati numerosi film sulla sua vita e sulla sua carriera. 

Il 2012 ha visto l’uscita di Greetings From Tim Buckley, che ha visto l’ attore di Gossip Girl Penn Badgley nel ruolo del defunto cantante. Ha seguito le sue prime lotte per forgiare una carriera discografica mentre è alle prese con l’eredità prepotente di suo padre musicista. Altri film sul musicista includono Amazing Grace: Jeff Buckley del 2009 .

Leggi anche: “The holy and the broken”, le due dimensioni dell’Hallelujah da Cohen a Buckley

La regia di Everybody Here Wants You sarà invece affidata al produttore Orian Williams. Per lui si tratta di un ritorno alla pellicola musicale, non essendo nuovi negli ambienti. Fu lui, infatti, a produrre nel 2007 Control, film ispirato alla vita e alla carriera di Ian Curtis, storico leader dei Joy Division, per l’occasione interpretato da Sam Riley. Williams, inoltre, è anche uno dei produttori di Creaton Stories, biopic ispirato alla vita di Alan McGee, produttore discografico scozzese che fondò la leggendaria etichetta indipendente Creation Records.

Leggi anche: “The Dark Side of the Moon”: 48 anni fa l’album che cambiò la storia della musica

Da leggere anche

Federico Falcone
Fondatore e direttore responsabile del magazine The Walk Of Fame. Nato e cresciuto in Abruzzo, è diventato giornalista pubblicista dopo aver completato gli studi in Giurisprudenza. Appassionato di musica, cinema e teatro, avrebbe sempre voluto essere il Will Smith di Indipendence Day o, tutt'al più, Aragorn de "Il Signore degli Anelli". Vola basso.

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli