Frissón, la novità romana tra musica, vino e arte

Inaugurato il 2 dicembre a Roma, in via dei Cartari 7, Frissón è “un ecosistema che gira attorno alla musica. Uno spazio culturale, un listening bar, un collettivo di artisti, un brivido estetico”.

Un spazio dove l’ascolto della musica sia un’esperienza. Un evento. Che sia in compagnia o in solitaria. Un luogo dove l’impianto musicale fatto a mano si rifà a quello dei cinema degli anni ’30.

MyZona

Nell’ecosistema di Frissón, come lo chiamano i due ideatori e proprietari Luca e Mario, la musica dei vinili sarà accompagnata da vino accuratamente selezionato tra cantine italiane e francesi. Per immergersi totalmente nell’arte.

“Dall’editoria, con una selezione di riviste, libri d’artista e pubblicazioni internazionali, al luna park, con giostre e palline colorate, fino al cinema, con proiezioni e videoinstallazioni”.

Un luogo nel centro di Roma, tra via dei Banchi Vecchi e piazza Navona. Dove l’arte è un altro centro intorno a cui gira l’universo frissoniano. Qui musica, arte e cultura sono esperienza diretta. C’è spazio per esposizioni, mostre, live session. Un ambiente in cui ospitare musicisti, producer, artisti. Con l’intento di creare un rapporto diretto con chi parteciperà. Un’idea di arte che crei comunità.

Dall’esperienza parigina nel mondo delle gallerie d’arte e dal mondo della produzione, Luca e Mario lanciano ora la loro sfida alle stelle con questo nuovo progetto nella Capitale. Abbiamo fatto una chiacchierata con loro per approfondire la conoscenza di uno dei locali romani più innovativi.

Frissón, una novità a Roma. Non catalogabile come locale per bere né propriamente un club nell’accezione comune. Diteci voi cosa è, da dove nasce, quali sono i percorsi che vi hanno portato sin qui.

L’idea era quella di unire i nostri due centri di interesse principale, quello musicale e quello artistico in un unico spazio, coesi .
Per questo crediamo di aver creato uno spazio diverso e non già visto.

Aprire un locale, che va da sé richiamerà un target di persone particolare, è una scommessa. Soprattutto in un periodo che alcuni definiscono post-covid. Considerato il vostro curriculum, provenienti dal mondo degli eventi e delle cultura, come avete affrontato questi ormai due anni che hanno visto questi settori essere particolarmente vessati?

Questo periodo che ancora continua lo abbiamo affrontato sempre con spirito critico ma sempre positivo, da un periodo difficile si esce rafforzati, con delle consapevolezza diverse.
Ci siamo resi conto che è importante anche la dimensione diurna e non solo notturna. Vogliamo che lo spazio viva molto durante il giorno, in modo differente.

Un’idea del genere si è soliti pensarla a Milano o in altre città europee. Come pensate che Roma possa rispondere a quella che di fatto è una novità ambiziosa?

Crediamo che sia un luogo comune e che Roma possieda tutta le carte in regola per accogliere un idea del genere, a partire dalle persone interessante al mondo di arte, musica e in generale cultura.
Guardando in Europa realtà che possono avvicinarsi alla nostra è importante creare qualcosa dove manca, e a Roma mancava una cosa simile .
Nel tempo, dall’idea alla nascita vera e propria dello spazio, abbiamo ricevuto sempre un ottimo supporto.
A Roma stanno nascendo tante realtà giovani, di persone giovani con voglia di fare, dalla ristorazione alla musica, passando per l’arte.

Oltre a questo avete progetti paralleli che portate avanti?

Luca: continuo a studiare filosofia, laurea magistrale e ho in cantiere un progetto di produzione musicale che uscirà a breve.
Metto i dischi a Roma e non solo quando capita.

Mario : da sempre ho la passione per il design e insieme all’architetto di Frissón stiamo immaginando una serie di complementi d’arredo molto colorata e 100% Frissón style ..

Aperto il 2 dicembre, quindi un “neonato”. Avete già obiettivi, appuntamenti ed eventi in particolare?

Questo è il calendario fino al 23 dicembre! Ci sarà però qualche altra sorpresa.
SABATO 11 (H 22:00)
Frissón x Hyperjazz weekender: Dj Knuf

DOMENICA 12 (H 12:00-14:00)
Radio Sugo X Frissón

MERCOLEDÌ 15 (H21-30)
Chourmo set amapiano/afrobeats

GIOVEDì 16 (H 21:30)
The Sound of Paris

VENERDì 17 (H 21:30)
Noiregg (live)

SABATO 18 (H 21:30)
Guxxi (dj set)

DOMENICA 19 (H 12:00-14:00)
Brunch w/Leo Mastropierro (dj set)

MARTEDì 21 (H 21:30)
Frissón acoustic secret show

MERCOLEDì 22
Laura Agnusdei: UBI CONSISTAM
presentazione e selecta a seguire

GIOVEDì 23 (H 21:30)
giesse

Da leggere anche

Federico Rapini
Nato a Roma grazie alle notti magiche di Italia 90, si laurea in Lettere con indirizzo storico all’Università di Roma “Tor Vergata”. Cresciuto tra la passione per la Roma ed i libri di Harry Potter punta ad una nuova laurea in Filologia. Ancora deve capire se essere un Grifondoro o il nuovo Totti

Speciale multimedia

spot_img

Ultimi inseriti

esplora

Altri articoli