Connect with us

Cinema

Buon compleanno Massimo Troisi. La poesia dedicata al suo cuore malandato

Federico Falcone

Published

on

“Il comico dei sentimenti“, così era soprannominato Massimo Troisi, tra i principali esponenti della comicità napoletana venuto tragicamente a mancare il 4 giugno del 1994. Nato a San Giorgio a Cremano, quest’oggi avrebbe compiuto 68 anni. Attore, regista e sceneggiatore, nella seppur breve carriera cinematografica e teatrale è stato in grado di lasciare un’eredità straordinaria.

“La Smorfia” con Lello Arena e Enzo Decaro è stato il suo Big Bang artistico, quello che gli ha permesso di dar eil via a una carriera ricca di successi. Primo fra tutti il capolavoro “Ricomincio da tre” del 1981″, per poi proseguire anche dietro la cinepresa, per un totale di 13 film da attore, tra cui 7 da regista. Indimenticabili “Non ci resta che piangere” insieme a Roberto Benigni, “Le vie del Signore sono finite” o “Il Postino” il suo ultimo capolavoro.

MyZona

Una carriera intensa ma troppo breve segnata da una malattia cardiaca fin dalla fanciullezza. Troisi infatti morì il 4 giugno del 1994 a causa di un arresto cardiaco, due giorni prima di terminare la sua ultima pellicola “Il Postino”.

Al mio cuore

Al mio cuore malandato
Almeno a lui ho messo le ali…
Io, padrone di un bel niente
Neppure di me stesso.

Soffoco d’affetto
e vivo di nascosto
Ma al mio cuore malandato
Almeno a lui ho messo le ali…

Intorno si stupiscono
del mio modo di fare
Per loro sbaglio tutto
ancora prima di iniziare

Non e’ cosi’ importante
che muoia qualcosa dentro
Io cedo qualche sogno
e un po’ di liberta’
Un compromesso che in fondo accetto per vilta’…

Ma al mio cuore malandato
Almeno a lui ho messo le ali…

Passar tutto il tempo
a pensare al modo migliore
E in quale occasione
sfiorarti la mano
per dire ti amo

Mentre la situazione
politica italiana
Andrebbe seguita
con molta piu’ attenzione
Vuoi che mi lasci andare sulle note di una canzone d’amore…

Ma al mio cuore malandato
Almeno a lui ho messo le ali…


Fondatore e direttore responsabile del magazine The Walk Of Fame. Nato e cresciuto in Abruzzo, è diventato giornalista pubblicista dopo aver completato gli studi in Giurisprudenza. Appassionato di musica, cinema e teatro, avrebbe sempre voluto essere il Will Smith di Indipendence Day o, tutt'al più, Aragorn de "Il Signore degli Anelli". Vola basso.

Cinema

“Genitori vs Influencer”, il nuovo film di Michela Andreozzi su Sky ad aprile

Luigi Macera Mascitelli

Published

on

Domenica 4 aprile arriva in prima assoluta su Sky Cinema e in streaming su NOW TV il nuovo film Sky Original Genitori vs Influencer. Diretta da Michela Andreozzi e da lei scritto a quattro mani con Fabio Bonifacci, la commedia racconta la storia di un padre single alle prese con la figlia adolescente. Nel cast ci saranno Fabio Volo, Ginevra Francesconi (The Nest – Il nido, Famosa) e Giulia De Lellis.

Quanto è difficile oggi essere il padre single di una teenager? Paolo (Fabio Volo) è un professore di filosofia vedovo con una figlia, Simone – alla francese – (Ginevra Francesconi). Tra loro c’è un bellissimo rapporto, ma quando la ragazza entra ufficialmente nella fase dell’adolescenza, l’idillio si rompe. Come ogni teenager che si rispetti, Simone viene “rapita” dallo smartphone, tanto che matura l’idea di voler diventare influencer – come il suo idolo Ele-O-Nora (Giulia De Lellis) – categoria che Paolo detesta. Pur di recuperare il rapporto con sua figlia, Paolo inizia una campagna contro l’abuso dei social, con l’aiuto della stessa Simone che diventa la sua web manager. La fama inaspettata lo trasformerà suo malgrado in un influencer. Scoprirà che i social, anche se vanno maneggiati con cura, possono regalarti una possibilità.

MyZona

Michela Andreozzi, regista del film, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito, soprattutto riguardo la chiusura dei cinema per via della pandemia:

Con le sale cinema ancora chiuse sono grata dell’opportunità che offre Sky di portare il cinema nelle case di tutti. Sono felice di poter offrire alle famiglie un piccolo momento di svago stando seduti sul proprio divano. Genitori VS influencer è la mia commedia più family, quindi in qualche modo anche la più adatta ad essere vista da genitori e figli insieme. Voglio considerare questo film come il mio regalo di Pasqua per tutto il pubblico che ama il cinema

Genitori vs Influencer è prodotto da Paco Cinematografica di Isabella Cocuzza e Arturo Paglia, in coproduzione con la spagnola Neo Art Producciones e con Vision Distribution

Continue Reading

Cinema

8 documentari per 8 settimane. In rete la rassegna di Filmclub

Antonella Valente

Published

on

“Non molliamo – Weiter geht’s”: Filmclub, la scuola di cinema Zelig e il Bolzano Film Festival, derivazione dal FilmClub, hanno unito le forze per non far mancare il cinema agli spettatori, anche quando i cinema e i luoghi di cultura sono chiusi.

E’ nata pertanto una rassegna cinematografica online, multilingue “made in Alto Adige” che coniuga locale ed internazionale. Il cartellone, avviatosi lo scorso 11 febbraio, si concluderà il primo aprile presentando una selezione di otto titoli, seguiti da un dialogo sul film, visibili sulla homepage del Filmclub. Le produzioni sono internazionali, in lingua italiana, inglese, tedesca e non solo, hanno radici altoatesine e sono state concepite e finalizzate in Alto Adige da giovani di tutto il mondo.

MyZona

Leggi anche: Elliot Page e il privilegio della libertà

Il primo documentario ad essere stato pubblicato è stato “La vita e altri cantieri” , con la regia di Giuseppe Schettino.

Una famiglia di Sinti italiani si guadagna da vivere quasi esclusivamente con la musica tradizionale, ma da quando Laki, l’unico violinista del gruppo U’ Sinto, si è convertito alla fede evangelica, ha dovuto smettere di suonare. Cercando di ricongiungere il gruppo, Radames, il capofamiglia, scoprirà quanto le tradizioni sinte stiano cambiando e quanto il futuro possa risultare incerto. Il film documentario “La vita e altri cantieri” racconta di conflitti tra generazioni e culture, tra padri e figli in una realtà etnica unica che lentamente sta scomparendo.

Video: “S.O.S Sold Out?”, la cultura è ferma al palo: parlano i protagonisti

Lista dei documentari:

dal 18.02., LA VITA E ALTRI CANTIERI, IT 2007, 37 min., regia: Giuseppe Schettino
Talk: Brigitte Hofer con Giuseppe Schettino

dal 25.02., APE MARIA, IT 2004, 28 min., regia: Greta Mentzel
Talk: Xaver Hauss con Greta Mentzel

dal 04.03., DALLA TESTA AL CIELO, IT 2010, 54 min., regia: Debora Scaperrotta
Talk: Oscar La Rosa con Debora Scaperrotta e il protagonista Mohammed Al Masmoudi 

dal 11.03., STARRING PETER MARTELL, IT 1997, 43 min., regia: Fabrizio Favro
Talk: Renate Mumelter con Martin Kaufmann

dal 18.03., HOTEL LIFE, IT 2004, 26 min., regia: Martine de Biasi
Talk: Uli Spitaler con Martine De Biasi

dal 25.03., THE GOOD INTENTIONS, IT 2016, 85 min., regia: Beatrice Segolini
Talk: Bobby Gualtirolo con Beatrice Segolini

dal 01.04., MOON EUROPA, IT 2016, regia: 67 Min., regia: Nuno Escudeiro
Talk: Bobby Gualtirolo con Nuno Escudeiro

Continue Reading

Cinema

“La fortuna non esiste”, la storia di un uomo e del suo sogno, nelle sfide della vita

Redazione

Published

on

La fortuna non esiste”  racconta la storia di Carlos Clay França e le sfide che di volta in volta ha dovuto affrontare per raggiungere il suo obiettivo. E’ la storia di un ragazzo brasiliano che parte giovanissimo per inseguire il suo sogno, un uomo a cui è diagnosticata una grave malattia e vede il suo traguardo allontanarsi. Non per questo si arrende, anzi lotta, crede e raggiunge i suoi obiettivi. E nella malattia incontra la fede in Dio.

Leggi anche: “Capone”, il film con Tom Hardy inaugura la settimana dedicata ai gangster movies

MyZona

Carlos sconfigge il tumore, e torna in campo più forte di prima. Inizia il suo giro per il Nord-Italia segnando gol a raffica e diventando il giocatore più prolifico della penisola degli ultimi anni. E’ amato ovunque vada, questo perché è un giocatore fuori dall’ordinario. L’opposto dello stereotipo del calciatore moderno. Vive la sua vita tra stadio e famiglia, adottando uno stile di vita salutare, lontano dai vizi e dagli scandali in cui solitamente cascano i giocatori da copertina.

I registi lucani Stefano TammaroEdoardo Bellino hanno realizzato una serie di interviste su una storia di grande impatto emotivo, nomi dello sport , leggende calcistiche come Evaristo Beccalossi, Mauro Milanese, Nicola Legrottaglie e tanti altri oltre che alla sua famiglia che l’ha sostenuto in tutto e per tutto.

Trailer ” La fortuna non esiste”

Leggi anche: “Strappare lungo i bordi”, cosa sappiamo della serie Netflix firmata da Zerocalcare

Continue Reading

In evidenza